Spettacoli, La liberazione è una corsa



Un percorso immaginario attraverso la Torino devastata dai bombardamenti

Un percorso immaginario attraverso la Torino devastata dai bombardamenti e libera dall'occupazione tedesca, legato alle presenze storico-architettoniche della città , un ideale collegamento costruito attraverso la testimonianza orale di un ragazzo di sedici anni, prigioniero dei nazifascisti. La storia di Carlo Mainardi, oggi ultra ottuagenario, è un storia orale, raccolta e trascritta considerando come punti di partenza e arrivo due simboli, quello di ieri, la Caserma di Via Asti, luogo dove i prigionieri politici venivano torturati dalle squadre fasciste; e quello di oggi, il Polo del 900, nato nell'anno del settantesimo anniversario della Liberazione.


Hai partecipato? Lascia un commento ()


Banner La Taverna dei Corsari