Libri, Ilaria Palomba - Brama



Dialogo con l'autrice Roberta Angelini

Il LIBRO: Possedere l'altro, primeggiare, schivare le attenzioni di una madre morbosa, meritare il riconoscimento di un padre inarrivabile sono i desideri che animano Bianca, fragile trentenne, ricoverata più volte in psichiatria per i suoi vani tentativi di suicidio. L'incontro con il filosofo Carlo Brama, ambivalente oggetto di desiderio, rende maggiormente precario il suo stare al mondo e apre un viaggio a ritroso nell'infanzia e nell'adolescenza pugliese, frugando tra i segreti di una famiglia borghese piena di scheletri nell'armadio. L'amore non è una fiaba a lieto fine ma una radiografia della psiche, un legame tanto carnale quanto spirituale che, come in un rito, nel suo compiersi conduce al trascendimento della ragione. Tra Carlo e Bianca c'è un gioco crudele che diventa una condanna, una tessitura di destini, sacra e terribile, cui cercano entrambi di sfuggire.

L'AUTRICE: Ilaria Palomba è un'esploratrice dell'hic et nunc nelle sue più disparate forme. Ha pubblicato il romanzo Fatti male (Gaffi), ritratto nichilista di una generazione allo sbando, finalista al Premio Carver, tradotto in tedesco per la Aufbau-verlag nella collana Blumenbar, con titolo Tu dir weh; la raccolta poetica I buchi neri divorano le stelle (Arduino Sacco), vincitrice del secondo posto al Premio Letterario Osservatorio XIV edizione, e finalista al Premio Leandro Polverini; la raccolta di racconti Violentati (ErosCultura); il romanzo breve in ebook Il corsetto (Lite editions); il saggio Io sono un'opera d'arte (Edizioni Dal Sud), elaborato grazie a una borsa di studio internazionale per il CeaQ (Sorbonne), diretto da Michel Maffesoli. Il viaggio nell'universo performativo prosegue anche in Italia con la frequentazione del workshop di Franko B "Chi sei tu" e, in seguito, con l'elaborazione di performance sul concetto di corpo violato (Stella di sangue con Chiara Fornesi). È tra i fondatori del gruppo artistico letterario "I Cardiopatici".

Scrive per le riviste "Succedeoggi", "Pastiche", "ArteEFatti", "Nova", "Flussi Potenziali", “O” la rivista di Omero. Alcuni suoi scritti sono entrati a far parte di antologie letterarie di Giulio Perrone Editore, Caratteri Mobili, Edizioni Ensemble. La sue scelta è quella di sopravvivere e scrivere.


Hai partecipato? Lascia un commento ()