Spettacoli, Sabina in prima fila



Torna il grande cinema in 13 Comuni della Sabina

Dal prossimo sabato 24 ottobre fino al 27 dicembre il cinema sarà il protagonista della cultura in Sabina.

Torna "Sabina in Prima Fila", il progetto promosso da alcune associazioni della Rete Cultura in Sabina e realizzato dal Centro di Ricerca e Sperimentazione Metaculturale con il contributo della Regione Lazio.

Una scorpacciata di cinema per tutti: circa 80 proiezioni di film di prima visione in 10 settimane in 13 comuni della Sabina con una programmazione che nella stessa giornata propone un film per le famiglie al pomeriggio e un film alla sera alle 21.

“Il cinema, una volta adottati tutti i dispositivi previsti ovvero distanziamento, igienizzazione e protezione individuale con le mascherine, è la forma di spettacolo più sicura” dichiara Paolo Di Reda, direttore artistico della manifestazione. “Noi ci siamo rifatti al protocollo di sicurezza applicato alle sale cinematografiche, rendendolo ancora più stringente. Quindi massima sicurezza per godersi film di prima visione e di grande impatto sia per le famiglie che per chi ama il cinema, che saranno proiettati tutti su grande schermo e con audio di alta qualità. E tutti gli spettacoli si concluderanno ampiamente prima delle 24 per permettere il ritorno a casa in tutta comodità”.

Si parte dal Teatro Comunale Vicolo Primo di Poggio Moiano dove sabato 24 ottobre alle 17,30 si potrà vedere l'ultimo film con Aldo, Giovanni & Giacomo, "Odio l'estate", una commedia divertente molto ben scritta per la regia di Massimo Venier. Alle 21 di sabato 24, sempre al Teatro di Poggio Moiano, il campione d'incassi Checco Zalone propone il suo ultimo successo "Tolo Tolo", una commedia che affronta in modo molto originale il tema dell'immigrazione.

Domenica 25 ottobre il percorso di Sabina in Prima Fila si sposta a Casperia, dove al Teatro Comunale alle ore 17,30 si proietterà "Il principe dimenticato", una storia per famiglie dal regista premio Oscar Michel Hazanavicius con Omar Sy, conosciuto come protagonista del successo mondiale "Quasi amici". Alle 21 Luca Marinelli veste i panni di "Martin Eden", con una versione molto originale del capolavoro di Jack London portata sullo schermo dal regista Pietro Marcello, che non a caso ha vinto il Premio David di Donatello per la sceneggiatura.

È solo l'inizio: Sabina in Prima Fila andrà avanti per altre nove settimana, investendo via via anche i comuni di Forano, Poggio Mirteto, Magliano Sabina, Toffia, Salisano, Mompeo, e ancora a dicembre Montopoli di Sabina, Casaprota, Castelnuovo di Farfa, Collevecchio, Rocca Sinibalda. Il tutto rispettando i protocolli anti Covid-19 previsti dalle norme vigenti, con distanziamento e sanificazione degli spazi.

Le associazioni coinvolte nel progetto sono il Centro di Ricerca e Sperimentazione Metaculturale, 33 Officina Creativa, ARCI Succede in Sabina APS, La Mirabilis Teatro, Pro Loco di Castelnuovo di Farfa, Sabinarti, Teatro delle Condizioni Avverse, Vicolo Primo.

L'ingresso è fissato a 4 euro con un contributo ridotto a 3 euro per i giovani sotto i 12 anni. Agevolazioni per le famiglie.

Mascherina e registrazione obbligatoria con la raccomandazione di prenotarsi inviando un'email all'indirizzo sabinainprimafila@gmail.com. Indicare nell'email nome e cognome della persona che prenota, titolo del film, comune, data e orario, numero di adulti e di ragazzi sotto i 12 anni che assisteranno allo spettacolo.


Parteciperai all'evento? Lascia un commento ()