Spettacoli, Opinioni di un uomo comune



Monologo comico

Franco ha paura di confrontarsi con la vita, ha paura di non farcela. Per non assumersi la responsabilità dei suoi fallimenti, si rifugia nel rapporto con un quadretto raffigurante il volto di Gesù.

Nella vita di Franco quell’immagine rappresenta un amico intimo, un confessore, ma anche qualcuno a cui delegare le decisioni importanti. Quell’immagine è la scusa per rimanere immobile. Solo il ricordo di un episodio del passato, da finalmente a Franco, la voglia di riabbracciare la vita.

Il rapporto intimo ed informale con l’immagine di Gesù, regala al protagonista la possibilità di guardare le cose con lo sguardo del comico. In fondo i comici raccontano sempre storie di dolore, amori incompiuti, imprese fallite. Raccontando una vicenda però, il comico si dimentica del dolore e lascia spazio al gioco per esorcizzare le sue più grandi paure.

Opinioni di un uomo comune

Monologo comico

SCRITTO E INTERPRETATO DA

Fabio Cicchiello

REGIA

Francesco Spaziani

Secondo il regolamentato vigenti Covid-19 per accedere al teatro è obbligatorio l’uso di mascherina FFP2.

Visto il numero limitato dei posti, potete assicurarvi la presenza alle serate tramite:

• Acquisto preventivo del biglietto (tramite bonifico)

• Prenotazione (In caso d'impedimento si chiede cortesemente di disdire la prenotazione almeno 3 ore prima dello spettacolo).

• Acquisto la sera dello spettacolo se ancora disponibili.

Pino Grossi


Hai partecipato? Lascia un commento ()