Sagre e degustazioni, Il miele millefiori protagonista



Torricella in Sabina ospita un tuffo nella dolcezza

Un tuffo nella dolcezza. Torricella in Sabina ospita l'Associazione Apicoltori dell'Alto Lazio con i Grandi Mieli di Millefiori. La premiazione del migliore sarà in una giornata evento il 29 ottobre a Torricella. Nel cuore dell'Italia, tra le colline verdi della Regione Lazio. Questo affascinante borgo, con le sue strade strette e i suoi edifici antichi, cattura l'immaginazione di chiunque lo visiti. Un borgo medievale incantevole. Ogni apicoltore è inviato a partecipare portando il suo campione entro il 25 settembre per partecipare poi alla selezione finale il 29 ottobre.

Il miele millefiori è un tipo di miele poliflorale, il che significa che è prodotto dalle api che raccolgono il nettare da una varietà di fiori diversi invece di uno specifico tipo di fiore. Questo tipo di miele è noto per la sua versatilità e il suo sapore complesso, poiché può variare in base alla stagione, alla posizione geografica e alla diversità dei fiori presenti nell'area in cui le api operano.

È proprio in questa cornice che prende vita il concorso Grandi Mieli Millefiori di Rieti e del Centro Italia - Edizione 2023. L'inizio dell'evento è stato nella 6 giorni dal 9 al 15 settembre. Entro il 25 settembre tutti gli apicoltori che vorranno partecipare, saranno i benvenuti!

Una sfida, dedicata alla dolcezza!

… e una sfida come questa, dove poteva trovare il suo teatro migliore se non a Torricella in Sabina? Luogo ideale per immergersi nell'atmosfera tradizionale italiana, esplorare edifici antichi e gustare la cucina locale.. Se state pianificando un fine settimana, non lasciate che Torricella in Sabina vi sfugga: è un'esperienza che vi lascerà incantati... e pieni di dolcezza, grazie alla presenza di una vasta esposizioni dei migliori mieli millefiori del centro Italia.

Cosa fare a Torricella in Sabina in occasione del concorso dedicato al miele... una visita al borgo medievale che offre una vista panoramica spettacolare sulla campagna circostante, non può mancare!

C'è poi la chiesa di San Giovanni Battista. Interessanti sono il rosone in pietra ed i resti di affreschi nell'abside della chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, rinvenuti a seguito di un restauro degli anni Trenta. La chiesa tardo-romanica si trova all'interno della torre grande medioevale, tuttora ben conservata.

Il suo Centro Storico è un perdersi nelle strade strette e tortuose... un'esperienza affascinante. Qui troverete piccole piazze, edifici storici e negozi artigianali.

Appena fuori ci sono la chiesa ed il convento di Santa Maria delle Grazie. Qui troverete un richiamo allo stile romanico. Ha una base rettangolare, con quattro altari laterali, e conserva degli affreschi medioevali vicino all'altare principale. Da vedere!

Particolare attenzione, nella deliziosa frazione di Oliveto Sabino, sempre parte di Torricella in Sabina, è da offrire al Palazzo Parisi e alla cinquecentesca chiesa del Santissimo Salvatore, rifatta internamente negli anni 1929 - 31. Di interesse è anche la chiesa rupestre di Santa Prassede che conserva un affresco della Vergine, di Santa Barbara, e di Santa Prassede, patrona di Oliveto.


Hai partecipato? Lascia un commento ()