Mostre, Intorno al MONDO, dentro ME



Un laboratorio di fotografia espressiva, un progetto educativo sull'utilizzo della fotografia come mediatore artistico

Mostra fotografica conclusiva del laboratorio espressivo svolto dai ragazzi del gruppo di sostegno psicologico adolescenti con disabilità della STP "Oltre lo specchio magico" - Centro di prevenzione, diagnosi e cura in età evolutiva di Grottaferrata.

Si è trattato di un laboratorio di fotografia espressiva, un progetto educativo sull'utilizzo della fotografia come mediatore artistico.

Il corso è stato ideato e condotto dalla fotografa Raffaella Gentile e i professionisti psicologi della STP Oltre lo Specchio Magico. Il Centro per la famiglia e l'età evolutiva è attivo a Grottaferata e si occupa da tempo di sostenere e promuovere il percorso evolutivo di bambini e ragazzi in collaborazione con i genitori, favorendo lo sviluppo di una rete di contatti volti ad arricchire il bagaglio esperienziale funzionale alla crescita individuale e sociale.

Con tale finalità evolutiva è stato proposto il laboratorio fotografico, rivolto nello specifico a ragazzi con diverse abilità e strutturato in lezioni in aula ed uscite in esterni.

Ogni modulo è stato studiato e adattato in termini di contenuto, linguaggio e struttura tenendo presente delle esigenze dei partecipanti. Il tema centrale del progetto è stato "la scelta" perché riteniamo importante focalizzare e selezionare le cose che ci interessano, puntando al benessere, alla qualità.

Le attività, svolte in un clima sociale positivo, sono state occasione di espressione del proprio corpo e della propria creatività. Attraverso la cooperazione con gli operatori, il lavoro collettivo e la "libera espressione" concessa dal mezzo fotografico si è creato uno spazio di apprendimento e co-costruzione di significati, ed i partecipanti, lavorando in gruppo, hanno messo in gioco anche le singole soggettività.

La mostra finale dei lavori realizzati è un importante traguardo per i ragazzi in quanto li mette difronte alle loro scelte, li aiuta a farsi spazio comunicando al mondo e a se stessi quello di cui hanno bisogno, quello a cui sono affezionati. Essere riusciti a portare a termine il laboratorio con un reale risultato aiuta a migliorare la propria autostima e offre uno spazio significativo per comunicare al mondo le loro osservazioni.

Fotografare è una scelta, è un modo di comunicare emozioni, stati d'animo e pensieri.

Visitabile fino al 31 luglio 2019 negli orari di apertura della biblioteca.


Hai partecipato? Lascia un commento ()