Festival, Portraits on Stage 2023



Festival multidisciplinare – teatro, musica e danza

Sostenuto dal Ministero della Cultura come festival multidisciplinare beneficiario dei Fondi FUS - Fondo Unico per lo spettacolo per il triennio 2022-24, e dalla Regione Lazio tramite l’Avviso Pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura attraverso lo spettacolo dal vivo, PORTRAITS ON STAGE, progetto creato e organizzato dall’Associazione Settimo Cielo, con la direzione artistica di Gloria Sapio, è il primo e unico festival che si svolge in estate lungo il territorio della Valle dell'Aniene e del Giovenzano attraverso una programmazione di incontri, laboratori, happening, performance e spettacoli di musica, danza e teatro, incentrata sul tema dell'Arte figurativa.

Ormai alla sua quarta edizione, il festival Portraits on stage 2023 si sviluppa da Maggio ad Agosto nelle due sezioni PAESAGGI e ARTE IN CAMMINO con un calendario di circa 30 eventi in 8 Comuni tra la Valle del Giovenzano e la Valle dell'Aniene, in un territorio che ha visto nei secoli la presenza di artisti, soprattutto figurativi, ispirati dalla bellezza del paesaggio e dalle sue vestigia.

Il programma, attraverso gli spettacoli e tutte le attività previste, pone l’Arte al centro di un dialogo con il territorio facendone materia di confronto, occasione di riscoperta di una propria attitudine e traccia del proprio passato, profondamente inserita nell’ambiente e nel ricordo dei propri abitanti e per questo accessibile e popolare

ARTE IN CAMMINO e PAESAGGI sono i capitoli di una narrazione che vuole penetrare in profondità sviluppando la vocazione del Festival a farsi spazio incubatore di esperimenti innovativi e strumento utile alla riqualificazione territoriale, alla valorizzazione dei suoi beni e della sua storia.

Quest’anno PAESAGGI – la sezione del festival dedicata all’interazione con il pubblico e le realtà formative, culturali e artistiche locali - si svolgerà dall’11 maggio al 18 giugno, con un piccolo Spin Off il 1 e 2 Agosto nei Comuni di Arsoli , Roviano, Subiaco, Licenza, Gerano e Cerreto Laziale.

Il festival infatti anticipa la sua programmazione a maggio per intercettare una più giovane audience attraverso la collaborazione con gli istituti scolastici locali (Portraits on stage per le Scuole)

Attraverso i due spettacoli in matinée i più piccoli (ma non solo) avranno l’opportunità di scoprire l’artigianato artistico della storica compagnia di Marionettisti Accettella di Roma con LA FILASTROCCA DI PINOCCHIO, e l’arte vignettistica con il GIORNALE DEI BAMBINI di Cattivi Maestri che racconta la nascita del Corriere dei Piccoli. I ragazzi più grandi potranno invece ascoltare il punto di vista dei propri coetanei sull’Arte durante la NOTTE DEI PODCAST VIVENTI il podcast happening a cura del drammaturgo Giacomo Sette realizzato con gli studenti dell’IIS R.Cartesio di Olevano Romano. Inoltre alcuni studenti dell'indirizzo grafico dell’ITCG E.Fermi di Tivoli cureranno le locandine di ciascun evento che verranno esposte al termine del festival a conclusione del percorso biennale di Alternanza Scuola Lavoro.

Dai podcast allo storytelling, dai convegni ai laboratori di co-creazione, Portraits on stage sperimenta una relazione con la sua Community che è in sé stessa pratica contemporanea.

Ne sono esempio:

- GRAND TOUR TRILOGY EP 2 - NOT ON THE GUEST LIST dove il collettivo internazionale State of the (Art) ci rimanda di anno in anno a un racconto che riguarda il mito del Grand Tour, reinterpretato dai suoi artisti secondo una chiave di lettura inaspettata e un uso sorprendente dei linguaggi (multimedialità, musica contemporanea, Rap, scrittura poetica, true story)

- SPACELIFE Racconto poetico di Arsoli a 360°, una performance con visori VR realizzata da Cinzia Pietribiasi in collaborazione con gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma e Alma Artis di Pisa dal progetto ARSOLI #MEMORIEDELSUOLO di Compagnia Pietribiasi/Tedeschi

- PORTRAITS ON THE ROAD, un Aperitivo/happening tra arte, teatro e musica, contenitore performativo elaborato da una costola di Young Portraits, festival ideato dal partner di rete Teatri d'Imbarco, preceduto lo stesso giorno da L’OGGETTO DEL DESIDERIO - Incontro - riflessione sull’influenza che il Mercato dell’arte ha avuto sulla creatività.

Paesaggi inoltre ripropone il ciclo Porte Aperte – visite agli studi degli artisti gemellati a spettacoli site specificic, un’iniziativa che ha riscosso un grande successo e una viva partecipazione e che porterà nel triennio alla composizione di un catalogo/mappatura virtuale dello “stato dell’Arte” nel territorio.

La sezione ARTE IN CAMMINO presenta 17 spettacoli che ripercorrendo il Cammino di San Benedetto con spettacoli di teatro, musica e danza dal 24 giugno al 31 luglio nei Comuni di Subiaco, Licenza, Gerano, Marano Equo, Cerreto Laziale e Anticoli Corrado si apre con LO FACEVO ANCH’IO- ANTEPRIMA del gruppo emergente Dittico Elalù, vincitore del Bando Portraits on Stage 2022 che smonta opere d’arte contemporanea (per poi ricostruirle) mettendo gli spettatori di fronte alla incongruità della fatidica frase… Si prosegue con la consueta sezione dedicata a ragazzi e famiglie (Il cammino dei piccoli) dove troviamo l’originale "MALDANNO - STORIE CHE CURANO" di Florian Meta Teatro, in cui gli spettatori sono invitati a partecipare alla scomposizione di una struttura visiva creata da Arago Design, ispirata all’Aurum di Pescara, firmata dal genio dell’architetto Michelucci. Seguono "GIANNINO STOPPANI IN ARTE BURRASCA", omaggio di Settimo Cielo all’estro illustrativo di Vamba, vincitore del bando per le nuove produzioni della Regione Lazio 2020 e "OMBRE BIANCHE", un pluripremiato lavoro di arte visiva e puppet, che non mancherà di stupire e coinvolgere gli adulti grazie alla maestria di di Coppelia Teatro, compagnia conosciuta e apprezzata all’estero dove è presente nei maggiori festival ed eventi di puppet theatre, vincitrice di awards al XXIX LA VALISE in Polonia, al Bristol Festival of Puppetry e altri riconoscimenti.

L’omaggio che ogni anno il Festival dedica all’artigianato artistico del teatro di figura è significativamente rappresentato da "RAPSODIA FANTASTICA" dell’Associazione Figli d’Arte Cuticchio. La compagnia Stalker, presenza programmaticamente costante nel triennio, presenta ”DRAMA SOUND CITY “ Vincitore Primo Premio Mirabilia 2021 (Cuneo – IT); Vincitore bando internazionale GBG Mime Fest 2020 (Göteborg – SE); Primo Premio Stazioni d'Emergenza 2018 (Napoli – IT).

Aria teatro ci racconta l’ immaginario viaggio del maestro Giovanni Segantini nei paesaggi interiori della sua anima e in quelli fisici della sua vita (“IN TRENO CON SEGANTINI”). La danza è il linguaggio scelto da Versilia Danza per raccontare Egon Schiele ("EGON") che vede in scena il coreografo e danzatore Leonardo Diana (interprete di Egon), accompagnato dal Maestro Danilo Rea, protagonista nel 2019 al Lincoln Center di New york del 28° Ernesto Illy Coffee Award

Chiara Condrò e Stefano Skalotos dedicano al sodalizio tra Lea Vergine e Enzo Mari "AL DI LÀ DI OGNI LOGICA E RAGIONEVOLEZZA" progetto unico ma articolato in momenti drammaturgici a sé stanti: Capitolo1 L'Amore (o L’incontenibile mistero delle coppie); Capitolo 2 L'Arte (o L’etica è l’obiettivo di ogni progetto). È un omaggio a Charlotte Salomon, pittrice ebrea morta ad Auschwitz-Birkenau, "È TUTTA LA MIA VITA" di Teatri d’Imbarco, in collaborazione con l’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età Contemporanea.

Continua (con estensione triennale) la partnership tra il Festival, L’Accademia di Belle Arti di Roma e l’Istituto Musicale Corelli con "INSTALLAZIONi" tra performing art e musica dal vivo. La Nuova Accademia di Teatro d’Arte porta in scena "CHE ASPETTATE A BRUCIARMI?" struggimento filosofico di uno scultore nelle cave di Carrara e, della vertigine dell’uomo al cospetto dell’Arte, ci parla anche "L’IMBARAZZO DELL’INFINITO" di Officine Papage che si rivolge a un solo spettatore per volta, impegnandolo in un dialogo a distanza con un manufatto artistico che è in realtà un Robot/attore. "SENTIERO" è la performance/concerto nata dall’incontro tra Tre/TPN, gruppo ucraino ospitato da Settimo Cielo nel Progetto Mir/Residenze per la pace e il musicista contemporaneo Andrea Cauduro che esploreranno insieme immaginari folkloristici comuni.

La drammaturgia di Giacomo Sette prosegue nella sua indagine sulle presenze artistiche ad Anticoli Corrado con, in prima nazionale, "LA SPOSA DEL VENTO", omaggio al pittore e drammaturgo Oskar Kokoschka a conclusione della sezione ARTE IN CAMMINO

Il percorso del festival PORTRAITS ON STAGE 2023 giunge al termine nella sezione PAESAGGI SPIN OFF con due performance ispirate all’antologia MUSA E GETTA curate da Arianna Ninchi e Silvia Siravo in cui alcune delle più apprezzate scrittrici italiane raccontano altrettante «muse» rimaste nell'ombra di uomini famosi: "Dancing barefoot" dedicato a Jeanne Hébuterne di Ilaria Gaspari e "Autoritratto della musa da morta"di Lorenza Pieri.

Così la direttrice artistica Gloria Sapio: “Un sentito ringraziamento quest’anno va rivolto a tutti coloro che hanno creduto nelle potenzialità di questo progetto che, anche in ragione dei riconoscimenti ottenuti, cresce di anno in anno, arricchendo la propria proposta di presenze prestigiose come ad esempio, nel programma di Arte in Cammino, quella della Compagnia Figli d’Arte Cuticchio (Rapsodia Fantastica), VersiliaDanza (Egon), Stalker Teatro (Drama Sound City), i premiatissimi artisti di Coppelia Teatro (Ombre Bianche) e molti altri ancora tra cui il collettivo ucraino Tre/TPE che collabora qui con il Maestro Andrea Cauduro, reduce dalla partecipazione a Lazarus con la regia di Malosti . Una novità che ci piace sottolineare è l’anticipazione a maggio della sessione PAESAGGI dovuta a un sempre maggior coinvolgimento delle giovani generazioni e alla stretta collaborazione con soggetti dediti alla formazione come gli istituti del territorio ma anche con l’Accademia di Belle Arti di Roma, Alma Artis di Pisa, l’Istituto Musicale Arcangelo Corelli di Roma e con progetti come Dominio Pubblico”.

Infatti durante il corso del festival si svolgeranno delle attività di coinvolgimento del pubblico: la collaborazione appunto con Dominio Pubblico (D.P. in tour), progetto che coinvolge soggetti under 25, la costruzione di un TEATRO EFFIMERO in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Anticoli Corrado, i docenti Eclario Barone e Oriana Impei e il coinvolgimento degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma, dei cittadini, ragazzi e il pubblico in generale; Taccuini di viaggio, riflessioni critiche ed emozionali degli spettatori stimolate dalla visione degli spettacoli; Co- ne (c) t – ion – una Rete per conoscersi - azione collettiva dei pubblici dei cinque festival che compongono la Rete Ar.Te, PODCAST FRAME storytelling audio del festival; RITRATTI DI ARTISTI mostra/workshop a cura del fotografo Claudio Polvanesi: un'esperienza aperta a tutti su come fotografare l'Arte, e che porterà a un'esposizione itinerante in coincidenza con gli spettacoli.

Portraits on Stage prende corpo dalla Rete interregionale Portraits on stage (Firenze, Torino, Livorno, Sansepolcro, Arsoli) nata dalla messa a confronto delle esperienze di compagnie teatrali e titolari di residenze artistiche che, spesso in collaborazione con Musei, Gallerie d’Arte, Accademie e siti culturali dei territori di riferimento, hanno dato vita a festival, produzioni, progetti culturali e un bando internazionale rivolto a che mettono in primo piano il legame esistente tra Arte Drammatica e Arte Visiva. Il Festival è parte della Rete Ar.Te. associata a Italia Festival.

Il progetto PORTRAITS ON STAGE 2023 è sostenuto dal Ministero della Cultura con il FUS - Fondo Unico per lo Spettacolo

PORTRAITS ON STAGE 2023 - ARTE IN CAMMINO è sostenuto dalla Regione Lazio tramite l’Avviso Pubblico per la valorizzazione dei luoghi della cultura attraverso lo spettacolo dal vivo

DIVENTA UN MECENATE: SOSTIENI PORTRAITS ON STAGE con l’ART BONUS

Se sei un privato o un’azienda puoi sostenere il Festival Portraits on stage attraverso l’Art Bonus che consente un credito di imposta pari al 65% dell’importo donato, a chi effettua erogazioni liberali a sostegno del patrimonio culturale pubblico italiano. In questo caso, il nostro festival. Per info consulta www.artbonus.gov.it

PORTRAITS ON STAGE 2023

FESTIVAL MULTIDISCIPLINARE – TEATRO, MUSICA E DANZA

PAESAGGI

DALL’11 MAGGIO AL 18 GIUGNO e SPIN- OFF 1° e 2 AGOSTO

ARSOLI – ROVIANO - SUBIACO - LICENZA - GERANO - CERRETO LAZIALE

ARTE IN CAMMINO

DAL 24 GIUGNO AL 4 AGOSTO

SUBIACO - LICENZA – GERANO - MARANO EQUO - ANTICOLI CORRADO - CERRETO LAZIALE

Responsabili del progetto Gloria Sapio e Maurizio Repetto - Ass. Culturale Settimo Cielo

Responsabile Organizzativa Federica Terribile organizzazione@settimocielo.net

Ufficio Stampa: Artinconnessione Nuova | Chiara Crupi: info@artinconnessione.com

Grafica Federico Cianciaruso - IG @federicocianciaruso

PROGETTO REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI:

IN COLLABORAZIONE CON:

CRONOPROGRAMMA

PAESAGGI

11 MAGGIO - 18 GIUGNO e SPIN- OFF 1° e 2 AGOSTO

ARSOLI – ROVIANO - SUBIACO - LICENZA - GERANO - CERRETO LAZIALE

Giovedì 11 MAGGIO h 10.00– ARSOLI - Teatro LA Fenice

Portraits on Stage per le Scuole: LA FILASTROCCA DI PINOCCHIO - Teatro delle Marionette degli Accettella

Sabato 13 MAGGIO – ROVIANO - Castello Brancaccio

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? dalle h 18.00 Collettiva Aniene

? h 18.30 APERITIVO DI PRESENTAZIONE FESTIVAL PORTRAITS ON STAGE 2023

? h 19.00 performance PAINT MY SOUL! - I Cani Sciolti Compagnia teatrale artigianale - Ass. Teatro Trastevere

Domenica 14 MAGGIO:

h 11.00 - ROVIANO - Castello Brancaccio

L’OGGETTO DEL DESIDERIO - Incontro - riflessione sull’influenza che il Mercato dell’arte ha avuto sulla creatività

Partecipano docenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma tra cui Prof Eclario Barone e gli artisti Claudio Bonuglia, Marco Massimiani e altri in via di definizione

dalle h 17.00 – ARSOLI - Teatro La Fenice

PORTRAITS ON THE ROAD - Teatri d’Imbarco

Aperitivo/happening tra arte, teatro e musica. Esposizioni, reading, dj set e concerto spettacolo "Boy on earth o la storia del ragazzo che non sapeva stare al mondo"

Venerdì 19 MAGGIO h 21.00 – ROVIANO - Castello Brancaccio

GRAND TOUR TRILOGY - EPISODIO 2 - NOT ON THE GUEST LIST Creativa- State of the art - Settimo Cielo

Sabato 20 MAGGIO dalle h 16.00 alle h 20.00– ARSOLI - Teatro La Fenice

SPACELIFE - Racconto poetico di Arsoli a 360° - Cinqueminuti Ass. Culturale

Performance con visori a 360° in VR per due spettatori alla volta

Lunedì 22 MAGGIO h 10.00 – ARSOLI - Teatro La Fenice

Portraits on Stage per le Scuole: IL GIORNALE DEI BAMBINI Cattivi Maestri

Sabato 27 MAGGIO – SUBIACO - Studio Claudio Bonuglia Via Opifici 27

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? h 17.30 Claudio Bonuglia ospita l’artista Rita Valentini

? h 18.00 reading NADAR – Settimo Cielo

Domenica 4 GIUGNO – ARSOLI - Villa Morani Piazzale della Stazione 10

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? h 17.00 apertura al pubblico di Villa Morani

? h 17.30 Reading RITRATTO DI UN CITTADINO INNOCENTE - Antonio Sanna

Sabato 10 GIUGNO h 18.00 – OLEVANO ROMANO - IIS R.CARTESIO Via S. Martino Annunziata, 21

Portraits on Stage per le Scuole: LA NOTTE DEI PODCAST VIVENTI – Ass La Rocca

Performance podcast in cuffie silent system a cura di Giacomo Sette con i podcast realizzati dagli studenti del liceo IIS Cartesio di Olevano Romano

Domenica 18 GIUGNO – GERANO- Studio Ceramiche Michele Cacciaguerra - Via Fontana di Ciocio n°1

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? h 18.00 visita nel laboratorio del ceramista Michele Cacciaguerra

? h 18.30 performance BLACK IS THE NEW ORANGE - I Cani Sciolti Compagnia teatrale artigianale - Ass. Teatro Trastevere

ARTE IN CAMMINO

24 GIUGNO - 31 LUGLIO

SUBIACO - LICENZA - GERANO - MARANO EQUO - ANTICOLI CORRADO - CERRETO LAZIALE

Sabato 24 GIUGNO h 21.00– MARANO EQUO Piazza del Municipio

LO FACEVO ANCH’IO- ANTEPRIMA Dittico Elalù

Domenica 25 GIUGNO h 21.30 – ANTICOLI CORRADO Piazza S.Vittoria

DRAMA SOUND CITY – Stalker Teatro

Venerdì 30 GIUGNO h 18.00 - MARANO EQUO- Piazza del Municipio

MALDANNO – Storie che curano Florian Metateatro

Sabato 1 LUGLIO h 21.30 – GERANO Piazza Sebastiano Conca

GIANNINO STOPPANI IN ARTE BURRASCA Settimo Cielo

Domenica 2 LUGLIO dalle h 17.00 – ANTICOLI CORRADO Piazza S.Vittoria

INSTALLAZIONI – Massimo Munari

Venerdì 7 LUGLIO h 21.30 – MARANO EQUO- Piazza del Municipio

GIANNINO STOPPANI IN ARTE BURRASCA Settimo Cielo

Sabato 8 LUGLIO h 21.00 - SUBIACO - Teatro Narzio

IN TRENO CON SEGANTINI Aria teatro

Domenica 9 LUGLIO dalle h 17.30 - ANTICOLI CORRADO Piazza Santa Vittoria

L’IMBARAZZO DELL’INFINITO Officine papage

Venerdì 14 LUGLIO h 21.00 - LICENZA - Villa di Orazio

CHE ASPETTATE A BRUCIARMI? NATA TEATRO

Sabato 15 LUGLIO h 21.30 - ANTICOLI CORRADO - Piazza S. Vittoria

OMBRE BIANCHE – LA LEGGENDA DEL FANTASMA DI AZZURRINA Coppelia teatro

Domenica 16 LUGLIO h 21.00- GERANO- Piazza Sebastiano Conca

AL DI LÀ DI OGNI LOGICA E RAGIONEVOLEZZA Laboratori Permanenti - Settimo Cielo

Venerdì 21 LUGLIO h 21.00 - SUBIACO - Teatro Narzio

RAPSODIA FANTASTICA Compagnia Figli d’Arte Cuticchio

Sabato 22 LUGLIO h 21.00 -CERRETO LAZIALE - Piazza Santa Maria Assunta

SENTIERO TRE / TPN e Andrea Cauduro

Venerdì 28 LUGLIO h 21.00 - LICENZA VILLA DI ORAZIO

BLU DIPINTO Guascone Teatro

Sabato 29 LUGLIO h 21.00 - SUBIACO - Teatro Narzio

EGON - SITE SPECIFIC Versiliadanza

Domenica 30 LUGLIO h 21.00 - GERANO Piazza Sebastiano Conca

È TUTTA LA MIA VITA - CHARLOTTE SALOMON Teatri d’Imbarco - Settimo Cielo

Lunedì 31 LUGLIO h 21.00 - CERRETO LAZIALE-Piazza Santa Maria Assunta

LA SPOSA DEL VENTO Percorsi Accidentali

PAESAGGI SPIN-OFF

Martedì 1 AGOSTO h 21.30 - CERRETO LAZIALE - Via Torricello

MUSA E GETTA – DANCING BAREFOOT- Effimera teatro

Mercoledì 2 AGOSTO h 21.30 - LICENZA - Villa di Orazio

MUSA E GETTA – AUTORITRATTO DELLA MUSA MORTA - Effimera teatro

?

PORTRAITS ON STAGE 2023

FESTIVAL MULTIDISCIPLINARE – TEATRO, MUSICA E DANZA

PAESAGGI

DALL’11 MAGGIO - 18 GIUGNO e SPIN- OFF 1-2 AGOSTO

ARSOLI - ROVIANO - SUBIACO- GERANO - LICENZA - CERRETO LAZIALE

Giovedì 11 MAGGIO h 10.00 - ARSOLI - Teatro LA Fenice

Portraits on Stage per le Scuole

LA FILASTROCCA DI PINOCCHIO - Teatro delle Marionette degli Accettella

regia di Alessandro Accettella

con Alessandro Accettella e Silvia Grande

“Qui comincia, aprite l’occhio, l’avventura di Pinocchio, burattino famosissimo per il naso arcilunghissimo …” Inizia così “La Filastrocca di Pinocchio” nelle rime di Gianni Rodari. Il progetto teatrale ha come obiettivo quello di far conoscere ai bambini più piccoli non solo il personaggio di Collodi ma anche l’arte narrativa di Gianni Rodari. Lo spettacolo si sviluppa attraverso movimenti marionettistici, voci attoriali dal vivo e coinvolgenti momenti musicali.

Sabato 13 MAGGIO – ROVIANO - Castello Brancaccio

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? dalle h 18.00 Collettiva Aniene

? h 18.30 APERITIVO DI PRESENTAZIONE FESTIVAL PORTRAITS ON STAGE 2023

? h 19.00 performance PAINT MY SOUL! - I Cani Sciolti Compagnia teatrale artigianale - Ass. Teatro Trastevere

Regia Luca Pastore

con Miriam Messina,Ludovica Avetrani, Martina Caronna

Se ti chiedessero di dipingere un'anima, cosa disegneresti? Se ti chiedessero di dipingere un'anima col tuo corpo, riusciresti a trovare la via meno comoda per farlo? Quanto delle nostre anime traspare? Quanto rimane impigliato ai corpi degli altri e quanto si scompone per poi apparire sul volto di qualcun altro? Quanti di questi frammenti hai perso negli ultimi anni? Tre corpi. Tre voci. Un unico grande quadro da dipingere.

Domenica 14 MAGGIO:

h 11.00 - ROVIANO - Castello Brancaccio

L’OGGETTO DEL DESIDERIO - Incontro - riflessione sull’influenza che il Mercato dell’arte ha avuto sulla creatività

Partecipano docenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma tra cui Prof Eclario Barone e gli artisti Claudio Bonuglia, Marco Massimiani e altri in via di definizione

dalle h 17.00 – ARSOLI - Teatro La Fenice

PORTRAITS ON THE ROAD - Teatri d’Imbarco

Esposizioni della fotografa Sofia Moriggi, della stamperia El Coyote Rojo (collettivo di incisione all’interno del De Lollis Underground) e di altri artisti indipendenti.

Brevi monologhi di giovani attori tra cui Gep Leone -Stella, Rachele Spinozzi, Matilde Zavagli.

"Boy on earth o la storia del ragazzo che non sapeva stare al mondo" con Leonardo Maltese, Evita Polidoro, Giuseppe Romagnoli e Giovanni Agosti

Mondi diversi per provenienza e sensibilità si incontrano per indagare paesaggi interiori e il sentire di una nuova generazione di artisti indipendenti, tra cui gli ideatori di questo " giovane festival nel festival”. L’happening inizierà con una piccolo aperitivo/mostra di stampe, fotografie e quadri accompagnati da un dj set e da readings per proseguire con un concerto della band di Leo Fusco Boy On Earth- O la storia del ragazzo che non sapeva stare al mondo.

Venerdì 19 MAGGIO h 21.00– ROVIANO - Castello Brancaccio

GRAND TOUR TRILOGY - EPISODIO 2 - NOT ON THE GUEST LIST - Settimo Cielo- Creativa- State of the art

di e con Adeeb Abdul Razak, Munotida Mantissa Chinyanga, Simone Giustinelli

Il secondo capitolo di Grand Tour Trilogy propone una serata-concerto dal titolo Not on the Guest List ispirata alla produzione musicale di Munotida Mantissa Chinyanga e Adeeb Abdul Razak, artisti londinesi di seconda generazione. L'evento prevede la composizione di tracce sonore relative alla visione del Grand Tour al giorno d'oggi elaborate dagli artisti ospiti. Sono invitati a unirsi all’esperienza musicisti non italiani che attualmente lavorano nel Lazio.

Sabato 20 MAGGIO dalle h 16.00 alle h 20.00 – ARSOLI - Teatro La Fenice

SPACELIFE - Racconto poetico di Arsoli a 360° - Cinqueminuti Ass. Culturale

Performance con visori a 360° in VR per due spettatori alla volta (durata di ogni sessione 15-20 minuti)

Regia multimediale Cinzia Pietribiasi

Coreografia Tommaso Monza

Con i video 360° realizzati dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma e Alma Artis di Pisa

Dal progetto ARSOLI #MEMORIEDELSUOLO di Compagnia Pietribiasi/Tedeschi

Produzione Cinqueminuti

In collaborazione con Settimo Cielo Teatro di Arsoli

SPACELIFE è il racconto poetico della cittadina di Arsoli, uno sguardo sul territorio da parte di chi quel territorio non lo abita. Il progetto consiste nella disseminazione di video 360° in varie postazioni diffuse nella cittadina con l’ausilio di visori per la realtà aumentata e la partecipazione fisica dei cittadini. Il dialogo tra multimediale, performance e partecipazione dei cittadini sarà pensato e coordinato insieme al danzatore e coreografo Tommaso Monza.

Lunedì 22 MAGGIO h 10.00 – ARSOLI - Teatro La Fenice

Portraits on Stage per le Scuole: IL GIORNALE DEI BAMBINI Cattivi Maestri

di Annapaola Bardeloni

con Gabriele Catalano e Maria Teresa GIachetta

costumi di Francesca Bombace

arrangiamenti sonori di Stefan Gandolfo

Nel 1908 esce il primo numero de "IL CORRIERE DEI PICCOLI". L'idea è di Paola Lombroso Carrara. Facendo leva sulle storie illustrate (che poi si chiameranno FUMETTI), vuole creare una nuova rivista per ragazzi. E ci riuscirà. Il SUO giornale accompagnerà giovani lettori per oltre 70 anni ma non sarà lei a dirigerlo. All’epoca il ruolo non si addiceva a una donna ma lei continuerà a vegliare sul Corrierino senza mai venire meno ai suoi diritti e doveri di giornalista.

Sabato 27 MAGGIO – SUBIACO - Studio Claudio Bonuglia Via Opifici 27

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? h 17.30 Claudio Bonuglia ospita Rita Valentini

? h 18.00 reading NADAR – Settimo Cielo

di e con Gloria Sapio e Maurizio Repetto

«Non esiste la fotografia artistica. Nella fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare» Così si esprimeva Nadar, pioniere della “nuova arte” creatore di sensibili chiaroscuri, che catturano ancora e per sempre, l’occhio di chi guarda. Il reading è tratto da brani dei suoi libri Quando ero fotografo e L’Arte del ritratto

Domenica 4 GIUGNO – ARSOLI - Villa Morani Piazzale della Stazione 10

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? h 17.00 apertura al pubblico di Villa Morani

? h 17.30 Reading RITRATTO DI UN CITTADINO INNOCENTE – Antonio Sanna

Si consolida la presenza dell’attore e doppiatore Antonio Sanna al festival Portraits on stage, che con la sua consueta intensità vocale ed interpretativa ci trasporterà in un reading di cui saprete tutto a tempo debito. Una cosa però dovreste domandarvela: è innocente?

Sabato 10 GIUGNO h 18.00 – OLEVANO ROMANO - IIS R.CARTESIO Via S. Martino Annunziata, 21

Portraits on Stage per le Scuole: LA NOTTE DEI PODCAST VIVENTI – Ass La Rocca

Performance podcast in cuffie silent system a cura di Giacomo Sette con i podcast realizzati dagli studenti del liceo IIS Cartesio di Olevano Romano

Un happening per le orecchie e i cuori, in cui sarà possibile ascoltare i podcast realizzati dagli studenti dell’Istituto Superiore Cartesio di Olevano Romano a conclusione del corso di scrittura creativa per podcast tenuto dal drammaturgo Giacomo Sette. Partendo dal racconto di sé e dai temi trattati nel festival Portraits on Stage, ciascuno studente realizzerà un episodio pilota del proprio podcast, che il pubblico potrà ascoltare in esclusiva sui propri device.

Domenica 18 GIUGNO - GERANO - Studio Ceramiche Michele Cacciaguerra - Via Fontana di Ciocio n°1

PORTE APERTE Artisti contemporanei nella Valle dell’Aniene

? h 18.00 visita nel laboratorio del ceramista Michele Cacciaguerra

? h 18.30 performance BLACK IS THE NEW ORANGE I Cani Sciolti Compagnia teatrale artigianale - Ass. Teatro Trastevere

Regia Luca Pastore

con Miriam Messina,Ludovica Avetrani, Martina Caronna

Connessi. Uniti. Inseparabili. Quasi indistinguibili. Il nero, o meglio il noir, unisce tre punti di vista su una storia apparentemente unica. Tre modi di viverla, di raccontarla ed assimilarla. Una performance estraniante, che prende gli spettatori per mano in modo spregiudicato e li guida nel capire chi ha fatto cosa e cosa è accaduto davvero. Uno spettacolo itinerante in cui il pubblico sarà il quarto membro del cast, in un girotondo di bugie verità e punti di vista.

ARTE IN CAMMINO 24 GIUGNO - 31 LUGLIO

SUBIACO – LICENZA - GERANO - MARANO EQUO - ANTICOLI CORRADO - CERRETO LAZIALE

Sabato 24 GIUGNO h 21.00– MARANO EQUO Piazza del Municipio

LO FACEVO ANCH’IO- ANTEPRIMA Dittico Elalù

In un museo davanti ad un quadro completamente bianco, o a una tela tagliata o a una qualsiasi altra opera d’arte contemporanea, a tutti sarà capitato almeno una volta di esclamare: “Lo facevo anch’io!”.

Il testo di Alberto Rizzi, autore, regista e fondatore di Ippogrifo Produzioni, parte proprio dall’assunto del titolo per provare a conoscere l’universo misterioso dell’arte contemporanea, attraverso due addetti alle pulizie di una galleria d’arte, che si trovano a discutere sul tema incarnando due visioni opposte: lui non capisce il senso dell’arte contemporanea, lei ne è affascinata. Dalla realtà della galleria, prenderanno poi vita visioni ironiche, grottesche e poetiche, che svilupperanno i temi affrontati dai due protagonisti.

“Lo facevo anch’io” è una divertente cavalcata nel mondo dell’arte, che parte dalle prime incisioni rupestri per giungere al mondo della cryptoarte. Sarà forse il Tempo l’unico possibile giudice della produzione artistica dell’umanità? Mantenendo sempre un tono leggero e divertito, lo spettacolo ci ricorda che, come scrive con il neon l’artista Maurizio Vannucci: “All art has been contemporary”.

Domenica 25 GIUGNO – ANTICOLI CORRADO Piazza S.Vittoria

DRAMA SOUND CITY – Stalker Teatro

progetto e regia Gabriele Boccacini

musiche originali eseguite dal vivo Ozmotic: Stanislao Lesnoj e SmZ

performer Elena Pisu, Dario Prazzoli, Stefano Bosco

disegno luci Andrea Sancio Sangiorgi

foto di scena Giorgio Sottile

video Fabio Melotti

produzione Stalker Teatro

Quadri dalla periferia metropolitana per esplorare il fascino e le insidie di un mondo sconosciuto. Drama Sound City, in cui si intrecciano arte visiva e performativa, musica elettronica e pop sperimentale, conduce lo spettatore attraverso quadri visionari, scanditi da luci, azioni e suoni, che compongono e scompongono geometrie della periferia cittadina come in un time lapse che ne cattura le rapide trasformazioni, cogliendone i caratteri più solitari, notturni, enigmatici. Uno spettacolo dal forte impatto visivo e musicale. Un ponte tra electro music e performing art.

Venerdì 30 GIUGNO h 18.00 - MARANO EQUO- Piazza del Municipio

MALDANNO – Storie che curano Florian Metateatro

di Isabella Micati, Alessio Tessitore, Flavia Valoppi

regia Flavia Valoppi

con Alessio Tessitore, Emanuela D’Agostino, Zulima Memba e Serena Di Gregorio

Una Torre-opera d’arte si alza al centro della scena, attira l’attenzione dei quattro protagonisti che presi dalla curiosità la smonteranno per raccontarla, ognuno una storia, ognuno un malanno da guarire con le parole.Le quattro storie, dai testi di autori di grande maestrìa come Rodari, Piumini, Tognolini, Nanetti, raccontano “la cura” attraverso la relazione, i gesti di generosità, l’immateriale che diventa medicina. Anche i bambini spettatori saranno coinvolti in questa riflessione, quando sul finale si cercherà il modo per ricomporre la Torre-opera d’arte, affinché tutti possano curarsi con la sua bellezza.

Sabato 1 LUGLIO h 21.30 – GERANO Piazza Sebastiano Conca

GIANNINO STOPPANI IN ARTE BURRASCA Settimo Cielo

Produzione Settimo Cielo

Spettacolo vincitore del Bando Nuove produzioni 2020 della Regione Lazio

Scritto e diretto da Giacomo Sette

Con Gloria Sapio e Maurizio Repetto

Assistente alla regia Marika Ruta - Musiche Andrea Cauduro - Scene Marco Malerba - Luci Luca Pastore - Costumi Milena Corasaniti - Figurine Gloria Sapio - Video Simone Galli - Disegni Giacomo Sette - Direzione tecnica Luca Pastore - Organizzazione Federica Terribile

In questo spettacolo si raccontano le vicende di Giannino Stoppani in Arte Burrasca, un bambino di dieci anni nella Toscana di fine ‘800, ispirato in parte alla mitica figura di Gianburrasca.

Giannino è un bambino vivace, creativo, sensibile e intelligente: la sua vitalità e sincerità smascherano spesso l’ipocrisia e l’arroganza che governano il mondo degli adulti.

Quella di Giannino, però, è anche una storia di riscatto, di crescita e di formazione: conservando la propria natura di bambino nonostante gli ostacoli e l’inevitabile maturazione, il nostro piccolo monello approderà alla pubertà come un eroe, guidando la rivoluzione dei bambini del collegio Pierpaolo Pierpaoli contro i terribili direttori!

Un viaggio rap, comico e poetico nella mente di un bambino felice e coraggioso, adatto a tutte le età e a tutte le epoche!

Domenica 2 LUGLIO dalle h 17.00 – ANTICOLI CORRADO Piazza S.Vittoria

INSTALLAZIONI – Eclario Barone, Oriana Impei, Massimo Munari in collaborazione con gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma e Istituto Musicale A.Corelli

Continuano le sperimentazioni tra arte e musica. Dopo un periodo di residenza artistica al Teatro La Fenice di Arsoli, alcuni allievi dell'Accademia di Belle Arti di Roma e i loro docenti Oriana Impei ed Eclario Barone, realizzeranno delle installazioni con materiali naturali e di recupero che, nel loro insieme, andranno a formare un Teatro Effimero diffuso. In questi spazi così allestiti ospiteranno concerti itineranti degli studenti del liceo musicale Corelli di Roma sotto la guida del maestro Massimo Munari. La performance musicale vedrà protagonisti due violinisti che eseguiranno musiche di Bela Bartòk, compositore per eccellenza legato alla musica popolare e contadina. Le radici della musica di Bartok si trovano infatti in quelli che sono i ritmi e le melodie di antichi canti popolari. Ciò da la possibilità di ascoltare una musica che suona "nuova", ma che contemporaneamente deriva da un patrimonio musicale antichissimo.

Venerdì 7 LUGLIO h 21.30 – MARANO EQUO- Piazza del Municipio

GIANNINO STOPPANI IN ARTE BURRASCA Settimo Cielo

Produzione Settimo Cielo

Spettacolo vincitore del Bando Nuove produzioni 2020 della Regione Lazio

Scritto e diretto da Giacomo Sette

Con Gloria Sapio e Maurizio Repetto

Assistente alla regia Marika Ruta

Musiche Andrea Cauduro

Scene Marco Malerba

Luci Luca Pastore

Costumi Milena Corasaniti

Figurine Gloria Sapio

Video Simone Galli

Disegni Giacomo Sette

Direzione tecnica Luca Pastore

Organizzazione Federica Terribile

In questo spettacolo si raccontano le vicende di Giannino Stoppani in Arte Burrasca, un bambino di dieci anni nella Toscana di fine ‘800, ispirato in parte alla mitica figura di Gianburrasca.

Giannino è un bambino vivace, creativo, sensibile e intelligente: la sua vitalità e sincerità smascherano spesso l’ipocrisia e l’arroganza che governano il mondo degli adulti.

Quella di Giannino, però, è anche una storia di riscatto, di crescita e di formazione: conservando la propria natura di bambino nonostante gli ostacoli e l’inevitabile maturazione, il nostro piccolo monello approderà alla pubertà come un eroe, guidando la rivoluzione dei bambini del collegio Pierpaolo Pierpaoli contro i terribili direttori!

Un viaggio rap, comico e poetico nella mente di un bambino felice e coraggioso, adatto a tutte le età e a tutte le epoche!

Sabato 8 LUGLIO h 21.00 - SUBIACO - Teatro Narzio

IN TRENO CON SEGANTINI Aria teatro

Testo e regia Giuseppe Amato

con Denis Fontanari

Lo spettacolo nasce da un immaginario viaggio del maestro Giovanni Segantini nei paesaggi interiori della sua anima e in quelli fisici della sua vita: dall’infanzia trascorsa ad Arco con la perdita della madre, alla scoperta di Milano con le sue avanguardie e i suoi primi studi in accademia, fino al trasferimento in Brianza e poi alla cara Svizzera. A queste geografie fisiche si accompagnano moti interiori, vivi e mai scontati, fatti di una ricerca artistica ininterrotta che durerà tutta la sua vita. La narrazione rispecchierà questo continuo movimento dell’anima e del corpo, sviluppandosi attraverso cifre stilistiche diverse e canali tematici sempre vari e mai scontati, per creare un unicum sfaccettato e ricco di interesse, come fu del resto il percorso di questo straordinario artista. Si aggiungono al racconto i momenti dell'infanzia sofferta, le evoluzioni del pensiero creativo, la gestazione del rapporto amoroso con i suoi paesaggi e le sue montagne.

Domenica 9 LUGLIO dalle h 17.30 - ANTICOLI CORRADO Piazza Santa Vittoria

L’IMBARAZZO DELL’INFINITO Officine papage

Esperienza per spettatore solo

da un'idea di Marco Pasquinucci

drammaturgia di Mariagiulia Colace

ispirata al racconto Bugiardo! di Isaac Asimov

con Marco Pasquinucci e Mariagiulia Colace

audio e suoni Diego Ribechini

organizzazione Annastella Giannelli

produzione Officine Papage

TRAILER https://youtu.be/iW56Rgzdncw

Un essere umano di fronte ad un altro essere umano, che umano non è. Un essere umano di fronte a un umanoide, una macchina, l’estrema evoluzione della leva di Archimede. Identici in tutto e per tutto. Con una sola piccola differenza. Anzi due. La macchina per piangere ha una riserva limitata di lacrime. La macchina non ha una fine.

Lo spettatore o la spettatrice sono invitati a partecipare ad uno spettacolo immersivo, che stravolge ogni ordinarietà teatrale per diventare un viaggio verso la scoperta del proprio mondo interiore. Un viaggio in cui le emozioni e il racconto si fondono con lo spazio che ospita l’evento. La performance - ispirata al racconto Bugiardo! scritto dal padre della fantascienza Isaac Asimov - avviene in diretta ma si segue in cuffia, tramite il proprio smartphone. Lo spettatore è solo, la sua unica compagna è una voce che racconta, che guida, che si confonde con i pensieri.

Appuntamento pensato per uno spettatore unico, da ripetersi più volte al giorno e per più giorni, per offrire quest’esperienza ad un pubblico più ampio.

Venerdì 14 LUGLIO h 21.00 - LICENZA - Villa di Orazio

CHE ASPETTATE A BRUCIARMI? NATA TEATRO

In casa mia mi hanno sempre raccontato la storia di mio zio Giordano Bruno Castagna un po’ distrattamente dicendo: “Si dai, non ti ricordi, lo zio Bruno, lo scultore, quello che poi è finito in manicomio...” A partire dal suo nome, incredibile, e dalle sue vicende che ruotano intorno alla cava di marmo in una Carrara degli anni ’30, nasce lo spunto per creare una narrazione che approfondisce il rapporto tra l’uomo e la montagna, racconta dell’incrocio tra la vita dello scultore Giordano Bruno Castagna e quella del filosofo Giordano Bruno, come se i due personaggi, accomunati dal nome, dovessero giocare le loro rispettive parti e, entrambi alla ricerca della verità e della felicità, vivere lo stesso tragico destino. Un lavoro di narrazione basato sull’indagine approfondita del passato, attraverso la ricerca sul campo, con un atteggiamento vitale, dettato da una curiosità onnivora, attenta a cercare indicazioni nella tradizione che possano raccontare il nostro vivere quotidiano, il nostro contemporaneo, un filo che unisca passato e futuro.

Sabato 15 LUGLIO h 21.30 - ANTICOLI CORRADO - Piazza S. Vittoria

OMBRE BIANCHE – LA LEGGENDA DEL FANTASMA DI AZZURRINA Coppelia teatro

uno spettacolo di: Coppelia Theatre

co-produzione: ERT |Emilia Romagna Teatro

drammaturgia, performer: Mariasole Brusa

puppets, costumi: Jlenia Biffi

musiche originali, pianoforte: Stefano Bechini

light designer: Andrea Napolitano

poesie: Alejandra Pizarnik

consulenza alla regia: Andrea Macaluso

consulenza tecniche vocali: Francesca della Monica

consulenza storica: Prof. Marco Ciardi | Università di Bologna

con il supporto di: La Corte Ospitale, Teatro Testori di Forlì, Teatro del Drago, Teatro Povero di Monticchiello, Nuova Accademia degli Arrischianti, Teatro Comunale di Sarteano, Teatro Comunale di Russi, Compagnia Iris, Rocca Manenti Sarteano

traverso la potenza espressiva e immaginativa del teatro di figura viene messa in scena una delle leggende popolari più affascinanti della tradizione Italiana: quella del fantasma di Azzurrina di Montebello, bambina albina perseguitata perché considerata strega e scomparsa in circostanze misteriose nel 1375. Una riflessione poetica sulla diversità e sull’isolamento che nasce dalla memoria storica collettiva, sedimentata in secoli di racconti popolari e legata al periodo dell’Inquisizione in Romagna.

Domenica 16 LUGLIO h 21.00- GERANO- Piazza Sebastiano Conca

AL DI LÀ DI OGNI LOGICA E RAGIONEVOLEZZA

CAPITOLO 1. L’AMORE o L’incontenibile mistero delle coppie

Di e con Chiara Condrò, Stefano Skalkotos

Consulenza video : Salvatore Insana

Produzione: Laboratori Permanenti- Settimo Cielo

Spettacolo lectio diviso in due capitoli, dedicato all’Amore e all’Arte di Lea Vergine ed Enzo Mari

Lea Vergine, pioniera e “scrittrice” della critica dell’arte del ‘900 e Enzo Mari, maestro indiscusso del design italiano, si incontrano per la prima volta nel 1965, e non si lasciano più. La loro storia d’amore, durata 54 anni e finita nel 2020 durante il Covid, attraversa un lungo periodo della storia italiana. Napoli, Roma, Milano, i progetti, le riviste, le mostre: il racconto di un’Italia vissuta nella trincea della contestazione culturale e politica, nella perenna ricerca di valori. Parole fortissime di due personalità fortissime, si intrecciano, si scontrano e si incontrano. Ci guidano verso una lettura e una riflessione sull’arte, o per meglio dire alla ricerca dell’arte “vera”, quella senza padroni e compromessi. La ricerca della dignità. La storia di due vite anticonformiste e libere, legate indissolubilmente l’una all’altra.

Il primo capitolo, L’AMORE, sarà interamente dedicato alla vita privata, “terrena” di Lea ed Enzo…Prendendo spunto dai loro scritti tracceremo un percorso della loro infanzia e storia familiare, del rapporto di amore e odio per le proprie città natali, immagineremo le loro vite di studenti, l’avvicinamento all’arte, le speranze, i sogni, le sconfitte…fino ad arrivare al loro primo incontro e alla nascita della bellissima storia d’amore che li ha visti protagonisti, vissuta in anni pieni di fermento culturale, sociale e politico.

Proveremo a raccontare insomma, una storia d’amore: la loro storia, piena di aneddoti ironici e avventure, nata in modo indissolubile in un’Italia lontana, l’Italia degli anni 60, dove la legge sul divorzio ancora non era stata approvata, e le coppie venivano persino denunciate per concubinaggio.

Venerdì 21 LUGLIO h 21.00 - SUBIACO - Teatro Narzio

RAPSODIA FANTASTICA Compagnia Figli d’Arte Cuticchio

Giacomo Cuticchio Ensemble con:

Nicola Mogavero – saxofono soprano e baritono

Mauro Vicona – corno

Alessio Pianelli – violoncello

Francesco Biscari – violoncello

Giacomo Cuticchio – pianoforte

L’evento presenta il Maestro Cuticchio al pianoforte accompagnato dal proprio ensemble di musicisti; un omaggio al lavoro degli opranti pupari e alle loro creature, evocate con citazioni sonore, incanti e suggestioni tra le armonie e i ritmi tipici del teatro delle marionette siciliane. La suite è suddivisa in tre movimenti: Incanto, Autoritratto di Astolfo e Finale. I temi raccontano delle narrazioni cavalleresche tipiche del teatro dei pupi come le battaglie, gli intrighi di palazzo, il “vantamento” dei paladini e la tradizionale parata che vede sfilare i cavalieri di Carlo Magno.

I cinque musicisti combinano il suono di fiato, arco e tastiera su armonie e melodie composte da Giacomo Cuticchio e ispirate al Teatro dei Pupi, in una vivace reinterpretazione del mondo epico-cavalleresco

Sabato 22 LUGLIO h 21.00 -CERRETO LAZIALE - Piazza Santa Maria Assunta

SENTIERO TRE / TPN

di e con Asya Romanova, Ana Stativa, Ivan Pohorielov e Andrea Cauduro

Questa performance multiforme è il punto di arrivo del percorso che i tre artisti ucraini Asya Romanova, Ana Stativa, Ivan Pohorielov uniti nel collettivo TPN, hanno intrapreso dal febbraio 2022 . Un tragitto che li ha portati a confrontarsi con l’irrompere della guerra, la fuga dal paese d’origine, l’interruzione improvvisa del proprio percorso di vita ma che, grazie all’accoglienza da parte di diverse Residenze artistiche nazionali nell’arco di questo anno, ha loro permesso di tramutarsi in creazione artistica e incontro con il territorio. Dalla ricerca e lo studio di miti, storie, fiabe e leggende delle Valle dell’Aniene, i giovani artisti hanno scoperto una corrispondenza tra le nostre immagini della Ninfe, e la leggenda ucraina su Mavka producendo materiali grafici e video. In collaborazione con il musicista e compositore Andrea Cauduro la performance esplorerà musicalmente anche la connessione tra strumenti e melodie tradizionali Ucraine, e le pratiche della musica contemporanea, quali field recordings, metodi di registrazione alternativi e musica moderna (tekno).

Venerdì 28 LUGLIO h 21.00 - LICENZA VILLA DI ORAZIO

BLU DIPINTO – Guascone Teatro

di Andrea Kaemmerle

con Giulia Pratelli (chitarra e voce) e Luca Guidi ( Chitarra) .

produzione: Guascone Teatro

BLU DIPINTO è uno spettacolo teatral musicale che gioca con grande leggerezza con i Rimbalzi d'arte, l'arte che influenza nuova arte, gli artisti di ogni tempo e disciplina che hanno influenzato altri pensieri ed altri capolavori. Le vite ed i pensieri di arte che aiutano la nascita di altri mondi. Spettacolo dedicato a Domenico Modugno cosi come al celebre quadro di Marc Chagall ed ai voli pindarici di ogni tempo. In scena dall'inizio alla fine i tre artisti conducono gli spettatori in una sana passeggiata mentale nei rivoli della leggerezza. Canzoni, aneddoti e pensieri filosofici faranno di quella notte un passaggio di bellezza. Giulia Pratelli è una bravissima cantautrice con molte partecipazioni a festival importanti, Luca Guidi un cantautore apprezzato e premiatissimo. Andrea Kaemmerle è un sagace sobillatore di risate e spacciatore di buonumore da ormai ben 30 anni.

Sabato 29 LUGLIO h 21.00 - SUBIACO - Teatro Narzio

EGON - SITE SPECIFIC Versiliadanza

coreografia e interpretazione: Leonardo Diana

scenografie virtuali: PROFORMA - Nicola Buttari, Martino Chiti

musica: Andrea Serrapiglio, Luca Serrapiglio

organizzazione: Filippo Figone

Produzione Versiliadanza 2018

con il sostegno di

MiBACT – Ministero Beni e Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana, Comune di Firenze

e la collaborazione del

Teatro Cantiere Florida di Firenze,

Armunia / Festival Inequilibrio

Deutsches Institut di Firenze

“Egon – Site Specific” è un progetto multidisciplinare incentrato sulla poetica dei pittori Gustav Klimt ed Egon Schiele, nella Vienna del primo '900. Il lavoro vede impegnato un danzatore e un video artista che hanno elaborato un linguaggio interconnesso tra le diverse discipline. Lo spettacolo si sviluppa nella relazione tra corpo, gesto e nuove tecnologie (con l’utilizzo di software interattivi).

Un lavoro nato riflettendo sul periodo della “grande Vienna”, definita dal neuroscienziato e premio Nobel Erik Kandel come “l’età dell’inconscio”, dove rilevante era la relazione tra le arti e le scienze.

Una ricerca ispirata alle intenzioni dei due artisti di voler rappresentare tabù e archetipi, realtà rimosse e nascoste, attraverso simboli e figure, colori, gesti ed espressioni; corpi astratti dai propri contesti, che mostrano le loro ambiguità, figli delle contraddizioni della società nella quale sono costretti a vivere, oggi come allora. La loro riconsiderazione del femminile, l’utilizzo del nudo, la continua riflessione sulla sessualità e la sua influenza sulla psiche.

Poetiche vicine quindi, per realizzare un’arte che in quanto tale aspirava ad essere eterna e soprattutto libera, incentrata sulla ricerca di un’introspezione psicologica comunicata ed espressa attraverso il corpo.

Lo sviluppo della coreografia si muove tra conflitti e opposizioni, generati da dicotomie e binomi come eros e thanatos, apollineo e dionisiaco, simmetria e asimmetria, identità e doppio, riconoscimento e spaesamento.

Leonardo Diana nella propria riflessione artistica sul doppio, lo specchio, la rappresentazione di sé e il narcisismo, continua ad approfondire la ricerca su questi temi universali, confrontandosi con i due artisti che hanno ostentato un radicale cambio di paradigma nella sfera dell’immaginario, illustrando un periodo carico di turbamenti storici ed esistenziali e rendendo manifesti impulsi interiori ed inconsci.

Domenica 30 LUGLIO h 21.00 - GERANO Piazza Sebastiano Conca

È TUTTA LA MIA VITA - CHARLOTTE SALOMON – Settimo Cielo - Teatri d’Imbarco

con Beatrice Visibelli

testo e regia Nicola Zavagli

produzione Teatri d'Imbarco con il sostegno MIC, Regione

Toscana, Comune di Firenze e Settimo Cielo

e la collaborazione dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e

dell’Età Contemporanea

Arte per Resistere. Uno spettacolo volto ad indagare l’arte come strumento di resistenza all’orrore della guerra: una nuova scrittura dedicata alla vita e alle opere di Charlotte Salomon, pittrice ebrea morta giovanissima nel campo di concentramento di Auschwitz- Birkenau. Tutta la sua opera ( dipinti, testi, musiche) è raccolta sotto il titolo Vita? O Teatro?: l'infanzia felice, gli studi accademici, la rielaborazione del suicidio della madre, la fuga dal nazismo fino ai giorni prima dell'arresto. Un percorso interiore cadenzato come un vero e proprio copione teatrale e una moderna graphic novel. Nel racconto della tragedia Charlotte riscatta la sua personalità di donna, una donna che per mezzo della propria arte, fuggendo ogni vittimismo, si scrolla di dosso gli orrori che la circondano. Le sue opere sono adesso conservate al Museo Storico Ebraico di Amsterdam.

Lunedì 31 LUGLIO h 21.00 - CERRETO LAZIALE-Piazza Santa Maria Assunta

LA SPOSA DEL VENTO

Un sogno di Oskar Kokoschka

Percorsi Accidentali

Scritto e diretto da Giacomo Sette

Con Gloria Sapio e Maurizio Repetto

Musiche Andrea Cauduro

Luci e aiuto regia Luca Pastore

E’ il 1930 e il pittore e drammaturgo Oskar Kokoschka si trova ad Anticoli Corrado. Sta quasi ultimando il suo Mietitura sui Monti Sabini, quando decide di prendersi la sera libera per liberare la testa e non pensare a niente. Quella sera nel borgo di Anticoli c’è una festa, che finisce con uno spettacolo tra fuochi d’artificio, lanterne, benedizioni e operette. Immerso nel chiasso della festa il pittore rivive l’amore tormentato per Alma Malher, nato e finito vent’anni prima e di cui rimangono il capolavoro La Sposa del Vento e una bambola con le fattezze dell’amata. In un viaggio lisergico dove sagra popolare, cabaret, teatro immersivo si mischiano con brani teatrali di Kokoschka e momenti di puro spettacolo, Settimo Cielo traghetterà gli spettatori nel cuore delle passioni di uno degli artisti più importanti del Novecento.

PAESAGGI SPIN- OFF

Martedì 1 AGOSTO h 21.30 – CERRETO LAZIALE- Via Torricello

MUSA E GETTA – DANCING BAREFOOT- Effimera teatro

di Ilaria Gaspari

Un reading per Jeanne Hébuterne

con Arianna Ninchi e Silvia Siravo

Musica dal vivo di Francesco Traverso

Una produzione EFFIMERA TEATRO

Musa e getta - Sedici scrittrici per sedici donne indimenticabili (ma a volte dimenticate) è un’antologia al femminile, curata da Arianna Ninchi e Silvia Siravo per Ponte alle Grazie. È anche un format al femminile per celebrare donne che hanno vissuto accanto a grandi uomini che hanno vissuto accanto a grandi donne. “Dancing barefoot” è il testo con cui, nella raccolta, la scrittrice Ilaria Gaspari incontra Jeanne Hébuterne, musa, sposa e amante di Amedeo Modigliani.

Mercoledì 2 AGOSTO h 21.30 –LICENZA – Villa di Orazio

MUSA E GETTA – AUTORITRATTO DELLA MUSA MORTA - Effimera teatro

di Lorenza Pieri

Un reading per Kiki de Montparnasse

con Arianna Ninchi e Silvia Siravo

Musica dal vivo di Francesco Traverso

Una produzione EFFIMERA TEATRO

In Autoritratto della musa da morta la scrittrice, giornalista e traduttrice Lorenza Pieri incontra Kiki de Montparnasse. Modella e compagna del pittore e fotografo Man Ray (l’immagine della sua schiena nuda - Le violon d’Ingres -la consegna alla leggenda) ispirò molti altri artisti delle avanguardie parigine degli anni Venti e Trenta.. Protagonista di quel mondo, fu lei stessa pittrice, cantante e attrice, come racconta nell’autobiografia Souvenirs de Kiki.


Hai partecipato? Lascia un commento ()