Attività, Dall’Australia a Carpineto Romano



Un viaggio al sapore di castagna

Siamo a Carpineto Romano provincia di Roma, paese incuneato al centro dei Monti Lepini, un polmone verde incredibile dove si vive un’ambiente unico, questo è il parere di Ernesto… e non solo!

Cosa ha di particolare il suo territorio?

Definirlo unico non rende l’idea. Il suo verde, le sue montagne, la sua aria, per me sono tanto, sono irrinunciabili! Non sono nato qui, anche se le mie origini sono di queste zone, ci sono venuto ad abitare da piccolo… e ho sempre pensato che chi ha vissuto questi luoghi prima di me, abbia fatto uno sforzo incredibile per mantenerli intatti. Ritengo sia davvero molto importante salvaguardare Carpineto e tutta la natura qui intorno, perché è unica per la sua bellezza. È stato grazie alle generazioni passate che hanno lavorato con costanza e passione, se è arrivato a noi oggi questo gioiello paesaggistico!

Passeggiando tra i boschi, assaporando il profumo delle piante, ammirando il passaggio, capirete quanto sia stato imponente il lavoro fatto, che poi si traduce fondamentalmente in un grande rispetto da parte dell’uomo verso la natura! Non bastano le parole per raccontarla, questa natura sfavillante, mi rendo conto, la si deve vedere, la si deve percepire, la si deve introitare.

Dove sei nato, da dove “torni”?

Io sono nato in Australia, a Melbourne, la mia famiglia era emigrata lì. Avevo cinque anni quando sono tornato, di quei luoghi ricordo poco. Mamma lavorava in fabbrica e papà in una società ferroviaria. Fu mia madre a voler lasciare l’Australia. Decidono sempre le donne… si sa.

Rientrati in Italia, a Carpineto Romano, si sono fin da subito, impegnati nella tradizionale raccolta delle castagne, che caratterizza il territorio. Papà riprese la sua attività di artigiano bottaio, faceva le botti in legno. Mamma pensava alla famiglia.

E tu cosa volevi fare…

Io ho dovuto accettare il cambiamento familiare. Forse avrei preferito un futuro diverso, con i “se e con i ma” non si fa la storia… Ho capito l’importanza della castagna e di tutto il mondo che ruota intorno ad essa. Sono un curioso per natura. Di tutto. Mi colpivano molto le persone che passeggiavano nei castagneti e con stupore si guardavano intorno. Mi affascinavano i loro discorsi.

Ho percepito molto presto che la mia strada era tra queste terre, dedita alle castagne!

Dopo la scuola, infatti, correvo subito al castagneto dove i miei genitori erano intenti al raccolto, e percorrendo il sentiero sentivo un piacere incredibile nel raggiungerli e aiutarli. Quando loro mi vedevano arrivare sentivo dire… “eccolo”… e mia mamma aggiungeva sempre “non passare sopra le castagne!”…era bellissimo vederle sul terreno, erano un tappeto. Mi ammaliava il loro color marrone, intenso e vivace. La castagna è viva. Bisogna solo comprenderlo.

Se le volessimo acquistare le tue castagne… dove le troviamo?

Dovete mettervi in fila… sono molto richieste. Fate uno squillo e vi risponderò 3889466214

Scopri le altre Storie della Terra di www.fuoriporta.org

Collegati e seguici sui nostri social:

facebook: fuoriportaweb

instagram: fuoriportafortravel


Parteciperai all'evento? Lascia un commento ()