Altri eventi, 28.mo Festival delle Cerase, 2 dicembre: incontro con MASSIMILIANO BRUNO


28.mo Festival delle Cerase

DOMENICA 2 dicembre ore 18

CINEMA NUOVO TEATRO di Palombara

incontro con MASSIMILIANO BRUNO per

festeggiare il successo strepitoso del film da lui diretto

VIVA L’ITALIA

Massimiliano Bruno festeggerà al Festival delle Cerase il successo del film insieme agli amici attori, del film.

In questi anni attraverso il Festival delle Cerase, giunto alla XXVIII edizione, una serie di incontri con i maggiori protagonisti del cinema italiano, sparsi nel corso di tutta la stagione, e numerose altre iniziative, come quelle rivolte al mondo della scuola, il festival ha formato un affezionato pubblico di spettatori, particolarmente appassionato e competente, che ogni volta negli incontri con gli autori si distingue, per la ricchezza degli interventi e la precisione nelle osservazioni sui film visionati.

E’ questo motivo per cui si è deciso che ad assegnare i riconoscimenti sarà una giuria popolare, formata dagli abituali spettatori. I riconoscimenti saranno stabiliti e assegnati in una riunione della giuria, previa discussione e democratica votazione. Gli organizzatori ritengono che si tratti di un ulteriore occasione per incrementare il rapporto fra una sala e il suo pubblico e favorire la crescita culturale degli spettatori.

Non solo Festival ma tutto l’anno incontri con autori ed attori del cinema italiano eventi cinematografici e gastronomici con piatti tipicissimi della sabina romana e i prodotti della terra.

Un interessante confronto con la proiezione di Viva l’Italia (1961) del maestro Roberto Rossellini che seguirà quella di Massimiliano Bruno.

Viva l’Italia (1961)

di Roberto Rossellini con Renzo Ricci, Paolo Stoppa, Franco Interlenghi, Giovanna Ralli, Remo De Angelis. Italia 1961 Storico durata 2h e 18’

L'epopea di Garibaldi nell'anno del centenario, secondo Rossellini.

Sbarcato a Marsala, Garibaldi con i suoi volontari passa di vittoria in vittoria contro le truppe borboniche. La battaglia decisiva avverrà sul fiume Volturno, quando ormai i Borboni hanno abbandonato Napoli e la popolazione è insorta dovunque. Piegati definitivamente i soldati fedeli al re di Napoli, Garibaldi si incontra con il re Vittorio Emanuele II e decide di non proseguire su Roma e Venezia come vorrebbero i suoi uomini; la gestione dell'unità nazionale avverrà sotto le insegne dei Savoia. Rossellini non è tanto a suo agio in questa fastosa ricostruzione storica: le cose migliori sono piccoli spunti su alcuni personaggi, rovinati però da un tantino di retorica.

Info nuovoteatro@festivaldellecerase.com 338 8716481 0774637530

Sito www.festivaldellecerase.com


Hai partecipato? Lascia un commento ()