Altri eventi, 2° CORSO INTERCOMUNALE DI ALFABETIZZAZIONE BOTANICA 4-25 maggio 2008


Questo corso ha come scopo principale quello d’insegnare l’importanza dell’utilizzo collettivo e gratuito di beni comuni come, nel caso specifico, la vegetazione spontanea. Al tempo stesso ha lo scopo di consolidare una cultura che possa contrastare il degrado ambientale senza dover ricorrere alla valorizzazione delle risorse naturali trasformandole in bene economico e, quindi, monetizzabile.

Convinti che la conoscenza sia la prima strada per apprezzare l’oggetto osservato, abbiamo suddiviso il corso in due sezioni:

b]La prima consisterà nell’affrontare le nozioni fondamentali di botanica, col supporto di strumenti tecnologici, in aggiunta a materiale cartaceo ed esemplari vegetali che verranno analizzati in aula.

La seconda consisterà in un vero e proprio laboratorio sul campo, diviso a sua volta in:

- Percorsi naturalistici finalizzati al riconoscimento dei vegetali

- Utilizzo e consumo, alimentare ed erboristico, delle erbe raccolte

PRIMA SEZIONE.

Le lezioni si svolgeranno presso il Museo Ercole Nardi di Poggio Mirteto secondo il seguente calendario:

Domenica 4 maggio, dalle ore 16 alle 19.

Fondamenti di botanica. Classificazione: tassonomia e sistematica vegetale. Studio dei caratteri morfologici ed anatomici per l’identificazione del vegetale. Gli organi della pianta e le peculiarità da osservare per il riconoscimento dei diversi organismi vegetali. Esercitazioni per riconoscere classe, ordine, famiglia, genere e specie delle più comuni erbe spontanee della Bassa Sabina..

Domenica 11 maggio, dalle ore 16 alle 19.

Approfondimento sulle principali famiglie vegetali e studio dei campioni. Uso delle chiavi dicotomiche per il loro riconoscimento.

SECONDA SEZIONE.

Laboratorio naturalistico. Lezioni teorico-pratiche tenute sul campo.

Sabato 17 maggio appuntamento alle ore 10 al campo sportivo di Toffia e ritorno alle ore 16,30. La lezione si svilupperà lungo il percorso che conduce alla sede dell’Associazione Germogli in località Picarella e sarà un’occasione per indicare il sentiero, attraversato da due piccoli corsi d’acqua, che dalle campagne di Toffia conduce all’antico borgo di Farfa. Durante il cammino si procederà al riconoscimento, alla classificazione ed alla raccolta di erbe utilizzabili a scopi erboristici o alimentari. La lezione sarà intervallata da uno spuntino a base di erbe, pane e olio sabino offerti dall’Associazione.

Domenica 18 maggio. Dalle ore 10 al primo pomeriggio. Incontro presso i locali dell’Associazione Germogli in Picarella. Lezione pratica di utilizzo delle piante spontanee, con pranzo realizzato con le erbe raccolte dai corsisti. In questo incontro verranno spiegati i modi di preparazione dei vegetali, le caratteristiche nutrizionali e curative, le associazioni tra i diversi elementi che compongono le pietanze, le loro origini tradizionali e l’importanza, dal punto di vista antropologico e salutistico che ad esse è stata attribuita nel passato.

Domenica 25 maggio. Il corso si concluderà con una “gara”, con premiazione finale, a cui parteciperanno i corsisti che vorranno mettere a frutto quanto appreso, presentando una pietanza realizzata con erbe spontanee, accompagnata da una scheda esplicativa sulle caratteristiche fondamentali delle piante usate. Sarà l’occasione per un pranzo sociale a cui saranno invitati ad libitum amici e conoscenti di qualunque età. La giornata si concluderà con musica e balli in attesa delle lucciole alla Casa delle Crete. L’Associazione offrirà vino, pane e liquori alle erbe.

Numero massimo di partecipanti: trenta .

Rimborso spese : soci 10 euro; non soci 50 euro.

PER PRENOTAZIONI :

INVIARE UN' EMAIL A inform@associazionegermogli.it indicando nome, cognome e recapito telefonico

O TELEFONARE AI NUMERI: 338 2218134 - 339 2923661 - 329 2638261


Hai partecipato? Lascia un commento ()