Altri eventi, 20eventi 2008 Arte contemporanea in Sabina 10-25 maggio 2008



Fara Sabina, Toffia, Poggio Moiano, Bocchignano

Dal 10 al 25 maggio 2008 torna in Sabina 20eventi, con i nipoti della generazione inglese di Sensation che, a partire dagli anni ’90, conquistò il panorama dell’arte internazionale e rese celebre Damien Hirst, l’enfant terribile dell’arte britannica di fine secolo.

Da sabato 10 maggio, giorno dell’inaugurazione, i progetti realizzati dagli artisti nei quattro paesi prescelti - Fara Sabina con l’Abbazia di Farfa, Toffia, Poggio Moiano e Bocchignano in quel di Montopoli – resteranno aperti al pubblico, con ingresso gratuito, fino al 25 maggio 2008.

Giunta alla terza edizione, dopo due anni che hanno visto la partecipazione di Giuseppe Penone e l’Ecole des Beaux-Arts di Parigi nel 2006, e di Karin Sander e l’Accademia Weissensee di Berlino nel 2007, 20eventi continua inalterata nella sua essenza: invitare un artista che sia anche insegnante in un’accademia di prestigio internazionale, il quale inserisca nel suo corso accademico il progetto della Sabina, portando i suoi studenti in questa suggestiva regione nei pressi di Roma per ideare progetti da realizzare in situ nei paesi prescelti, all’aperto o al chiuso.

Quest’anno l’artista è Richard Wentworth, direttore della Ruskin School (che fa parte della Oxford University). Da giovane Wentworth è stato assistente di Henry Moore e dopo anni di insegnamento alla Goldsmith di Londra, dove, tra i suoi discepoli, vi fu anche Damien Hirst, è oggi artista affermato e dirige la Ruskin School di Oxford.

Già sono giunti i primi progetti da Oxford: una foresta fantasma, alberi colorati a stravolgere il paesaggio, oggetti di recupero trasformati in lampade del futuro, un negozio in cui si barattano ritrovati di soffitte con opere d’arte, frammenti di vecchi muri ricoperti di foglie d’oro…

Scopo di 20eventi è, da una parte, offrire l’opportunità a giovani artisti stranieri di conoscere il territorio della Sabina, con i suoi campi di ulivi e le sue distese collinari sulle cui cime svettano chiese, castelli e villaggi che conservano la struttura urbanistica originaria, dall’altra, rompere il muro di incomprensione nei confronti dell’arte contemporanea, facendo vivere e lavorare dei giovani artisti direttamente a contatto con la popolazione locale.

Ulteriore finalità del progetto è di dar vita a una strada dell’arte, un museo all’aperto che dia nuova veste a questa bella regione ricca di antiche tradizioni, creando un ponte tra passato e futuro. Il primo passo in questa direzione è stato fatto l’anno scorso con la realizzazione di due opere permanenti di Francesco Arena e Ugo Antinori. Quest’anno si realizzeranno altre opere d’arte che resteranno in loco, andando ad arricchire il patrimonio culturale di questa zona tradizionalmente rurale.

Novità dell’edizione 2008 sarà la partecipazione di alcuni artisti italiani al fine di incrementare le eventualità di scambi e di special guest che arriveranno in Sabina da paesi e culture lontane (Turchia, Etiopia, India). Continua poi l’intensa collaborazione con le scuole che vedrà la partecipazione degli Istituti d’arte e la realizzazione di corsi di formazione per insegnanti della scuola materna ed elementare che portino avanti anche in seguito, con i loro studenti, il lavoro iniziato in occasione di 20eventi.

Prosegue inoltre lo sviluppo del parco giochi presso l’Abbazia di Farfa grazie all’entusiasmo del Priore e Presidente della Fondazione Cremonesi, che lo sponsorizza congiuntamente a 20eventi. Inaugurato l’anno scorso con l’opera di Francesco Arena Il Parco di Cosimo, ispirato alle Cosmocomiche di Calvino, quest’anno il parco si arricchirà dell’opera di Junko Imada, scultrice giapponese che vive a Milano, che realizzerà un elefante di ceramica all’interno del quale i bambini potranno giocare.

A seguito del concorso a premi bandito l’anno scorso per opere d’arte da realizzare per il parco giochi presso l’Abbazia di Farfa, quest’anno ve ne sarà un altro per video artistici, il cui bando verrà pubblicato a giorni sul sito www.arteinsabina.it

In questa edizione si attiverà una rete di rapporti tra le Associazioni culturali della zona (Ozu di Monteleone, l’Isolachenonc’è di Coltodino, l’Officina Creativa di Toffia, Palmetta di Terni, Emergenze di Ladispoli), al fine di promuovere reciproci scambi.

Visto il rilevante successo della manifestazione negli ultimi due anni, due nuovi comuni della Sabina hanno chiesto di partecipare a 20eventi. Rocca Sinibalda sta realizzando un raccordo di musei territoriali (il primo, raccoglie le sculture di Agapito Miniucchi e il secondo, a Posticciola, racconta le tradizioni contadine) e si occuperà dell’organizzazione di un simposio di scultura; Orvinio, paese particolarmente suggestivo, grazie a vari spazi recentemente restaurati, offrirà opportunità interessanti per far vivere l’arte contemporanea.

L’ipotesi di una strada dell’arte che serpeggi attraverso lo splendido paesaggio della Sabina, si fa sempre più concreta. Questa si integrerà in un contesto di attività culturali preesistenti, che riguardano sia il passato (i musei di Fara e di Farfa, per citare soltando due località) che il presente (museo dell’olio di Castelnuovo), contribuendo alla creazione di un punto di attrazione per un flusso di turismo selezionato, che potrà godere, al contempo, di natura e arte.

L’evento, sponsorizzato dalla Provincia di Rieti Assessorato alla Cultura e Turismo, dalla Regione Lazio, dalla Camera di Commercio di Rieti e dai quattro Comuni coinvolti, è realizzato dall’Associazione Arte Multi Visione con la direzione di Alberto Tessore in collaborazione con l’Accademia Britannica di Roma, dove l’8 maggio prossimo si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto e con il MLAC (Museo Laboratorio di Arte Contemporanea) dell’Università della Sapienza di Roma, che contribuirà alla sua realizzazione, inviando, tra l’altro, alcuni stagisti del Master per curatori.

Ancora pochi giorni alla scadenza del bando di concorso per video artistici indetto dall'associazione Arte Multi Visione, nell'ambito di 20eventi 2008.

MAGGIORI INFORMAZIONI

20eventi 2008

Arte contemporanea in Sabina

Fara Sabina, Toffia, Poggio Moiano, Bocchignano

Direttore artistico: Alberto Tessore

Info: Tel: +39 0746. 286628; 349.6133487

E-Mail: cristina.polidori@tiscali.it

Web: www.arteinsabina.it

Periodo: 10 – 25 maggio 2008

Inaugurazione: 10 maggio 2008, ore 10,30 a Poggio Moiano

Orari: sabato e domenica durante i 3week-end tra il 10 e il 25 maggio tutte le installazioni saranno aperte dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30. Negli altri giorni solo su prenotazione al numero 349.6133487

Ufficio Stampa: Rosanna Tripaldi Tel: +39 338.1965487

E Mail: pressoffice@bsrome.it

[foto: Foresta Perfetta di Ruobing Wang (Ruskin School)]


Hai partecipato? Lascia un commento ()