Libri, Il Caffè Letterario



"Mary Poppins" di Pamela Lyndon Travers

Sabato 10 febbraio alle ore 16.30 nuovo appuntamento con "Caffè Letterario".

I libri fanno bene, perché aiutano, in momenti difficili, fanno capire che qualcuno ha già attraversato il buio ed ha trovato la forza di camminare.

Il primo dei libri “che salvano” presentati nel Caffè letterario diretto da Marco Testi presso l’Istituzione Teresiana di Vescovio sarà il celebre Mary Poppins di Pamela Lyndon Travers. Sabato 10 febbraio, infatti, il critico e storico della letteratura, che ha insegnato a contratto presso alcune università ed è docente all’IIS “Gregorio da Catino” di Poggio Mirteto, parlerà di uno dei libri che saranno analizzati nel suo imminente nuovo volume, dedicato proprio a quelle opere letterarie che incidono profondamente sulla psiche umana. Spiegherà che il grosso problema di quel libro (la cui autrice in realtà si chiamava Helen Lyndon Goff) è stata la versione cinematografica di Walt Disney, che ha cambiato completamente il senso del romanzo, uscito trent’anni prima. Mary Poppins, infatti, non è un racconto per bambini, ma parla della necessità della separazione, perfino del dolore per la crescita della persona: la scrittrice lo realizzò per alleviare la pena sua e della famiglia per l’alcolismo del padre e la depressione della madre. La stessa Travers non fu mai davvero contenta della riduzione cinematografica, e il continuo scontro con Disney è ricordato in Saving Mr. Banks, film diretto da John Lee Hancock, uscito nel 2013. Un libro che ha avuto il destino paradossale di essere stato letto –quando è stato letto- dopo il film, un po’ come Il signore degli anelli di Tolkien, e quindi di non essere stato davvero capito fino in fondo. Sabato 10 febbraio, alle 16,30, Testi ci dirà in che cosa il racconto differisce dal film e perché lo ha inserito nel ristretto numero delle opere letterarie che ci aiutano a capire meglio il mondo e noi stessi.


Hai partecipato? Lascia un commento ()


Banner La Taverna dei Corsari