Altri eventi, Rappresentazione teatrale a Montopoli di Sabina dal 16 al 17 maggio


Al teatro San Michele di Montopoli di Sabina (Ri), dal 16 al 17maggio 2009 sarà di scena la Compagnia “Petroliniana” con lo spettacolo "Don Nicolino fra li guai " ovvero “ ’na Giornata d’aprile” ovvero sia “de domenica”, di A. Vanni e Checco Durante.

Enzo Proni, Patrizia Seghini, Simona Falconi, Agostino Franchi, Antonio Barletta, Sara Colafigli, Senerella D’intino, Francesco Bauco, Silvia Biccire, Ramona Maurizi e Sandro Lucentini, sono i protagonisti di questo straordinario affresco di A. Vanni e Checco Durante, che ci racconta, divertendoci, di un'Italia che non c'è più.

Una canonica di un paesino alle porte di Roma, nell'Italia povera e appassionata degli anni cinquanta. Un parroco, Don Nicolino interpretato da Sandro Lucentini, resta tra due fuochi a causa di un matrimonio organizzato tra una giovane e un vecchio possidente. Le peripezie affrontate dal protagonista traghettano il testo verso esiti comici di tradizione romana. Anni '50: è il tempo della miseria ma anche l'inizio del risveglio. La presenza della Chiesa svolge un ruolo di riferimento importante per un popolo, duramente provato, che fa della speranza e della fede un motivo di vita. Una canonica è il luogo deputato al dipanarsi della storia che, come tutte le storie, non possono non essere intrise d’ironia, passione, comicità e dramma.

Bravi anche gli altri interpreti, lo strampalato sagrestano Agostino Franchi, il personaggio più divertente, la perpetua Patrizia Seghini, due coppie di innamorati Antonio Barletta, Sara Colafigli, Simona Falconi, Francesco Bauco, una arcigna suocera Serenella D’antino e le immancabili pettegole del paese, Silvia Biccire e Ramona Maurizi , ci prendono per mano facendoci ridere, sorridere emozionare, intrattenendoci per due ore di spettacolo. Insomma, c’è il prete saggio, c’è il sagrestano scemo e la gente del popolo. Ingredienti della commedia popolare, che come sono mischiati la ricetta viene sempre buona, ma il sapore resta lo stesso.

La commedia, con ritmo regolare, le battute arrivano l’una dopo l’altra ma lasciano fiato allo spettatore per ascoltare i dialoghi e la trama, ci viene proposta nella regia semplice e lineare di Enzo Proni, che oltre a dirigerne le redini, ne interpreta anche un personaggio, Sor Raimondo un vecchio possidente.

Gli arrangiamenti musicali sono a cura del maestro Roberto Gaetano