Altri eventi, IL LABIRINTO DEL FAUNO venerdì, 9 gennaio, h. 21:30, a Poggio Mirteto (RI)


IL LABIRINTO DEL FAUNO

di Guillermo del Toro

in programma il prossimo venerdì, 9 gennaio, h. 21:30, a Poggio Mirteto (RI), nell'ambito della rassegna cinematografica

"Non ci resta che... sognare"

organizzata dall'Arci Nuova Associazione in collaborazione con l'Officina Culturale "20 case di argilla e di canna selvatica"

la Regione Lazio Assessorato alla Cultura Spettacolo e Sport, l'Amministrazione Comunale e la Proloco di Poggio Mirteto (RI),

Al termine della proiezione verrà offerto ai presenti un piccolo rinfresco

La trama

Spagna 1944.

Per sfuggire alla realtà, tramite l'immaginazione, Ofelia viene in contatto con una realtà magica e fantastica. In questo mondo incontra esseri favolosi, tra cui un fauno; tale mondo fantastico è tuttavia anche un mondo reale, visibile.

Nelle scene iniziali del film, durante il viaggio che la porterà, insieme alla madre Carmen, dal patrigno, Ofelia ritrova un sasso. Il sasso costituisce l'occhio di una stele dedicata al fauno. Quando Ofelia ricolloca questo occhio, immediatamente un insetto alato la segue e la notte la condurrà fino al fauno che le svela la propria identità e la sua: le dice che lei è Moana, la figlia del Re del mondo sotterraneo e che per tornare nel suo regno d'origine dovrà superare alcune prove che compariranno a mano a mano su un libro magico.

Il mondo fantastico con cui la protagonista entra in contatto manifesta collegamenti diretti con quello reale: ad esempio, la malattia della madre (legata alla difficile gravidanza) non peggiora, ma anzi i disturbi hanno una remissione solo quando il fauno dice ad Ofelia di porre sotto il letto una radice di mandragora immersa nel latte e nutrita col sangue. Il medico curante sostiene che il miglioramento è inspiegabile e di non conoscerne l'origine.

Ofelia rifiuterà di obbedire all'ultima delle prove indicatale dal fauno. In realtà, la sua scelta di non sacrificare sangue innocente sarà la sua vittoria. Ofelia infatti, ritornata nel suo regno sotterraneo, incontrerà nuovamente il fauno, il quale le comunicherà che il suo disobbedire è stata la scelta corretta.