Spettacoli, Erasmegidio, di Api e di Caos



Fra rinascimento e contemporaneità, continua il focus di Quartieri dell'Arte sul 500° anniversario della Riforma protestante

Due talenti emergenti della drammaturgia europea, Laura Grimaldi e il bulgaro Yasen Vasilev, presentano radicali riscritture di Papa Giulio escluso dal Cielo di Erasmo da Rotterdam e il dialogo Egidio di Giovanni Pontano. Una prima assoluta, nell'ambito del progetto europeo EU Collective Plays!, per la regia di Riccardo Festa e Matteo Angius.

Papa Giulio II, una volta morto, cerca di varcare le porte del paradiso ma viene respinto da san Pietro. Si arrabbia e così cerca di convincerlo che la sua idea di Chiesa è ormai superata cercando di convertirlo agli ideali della forza, del denaro e del potere. Invano, perché nonostante le minacce con tanto di armate, rimarrà fuori dal Paradiso. L’istituzione del papato ne esce così altamente degradata. Il pamphlet non fu firmato da Erasmo da Rotterdam e ne negò la paternità quando i luterani lo prenderanno come libro-bandiera. In realtà alcuni filologi moderni, tra cui Silvana Seidel Menchi, lo riattribuiranno a lui a circa 5 secoli. In maniera inoppugnabile. Un testo che ripercorre gli anni della Riforma e incrocia i principali protagonisti dello scontro teologico dell’epoca.

L’Aegidius di Giovanni Pontano, amico di Egidio da Viterbo, rievoca la figura del teologo ispiratore del Luteranesimo in un Dialogo. Un dibattito di idee utile per evidenziare l’importanza che avranno le idee Egidio nella storia.

Laura Grimaldi. Nata e cresciuta a Roma si è laureata in Letteratura e Comunicazione dei Mass Media con il massimo dei voti nel 2011. Ha frequentato il corso di Sceneggiatura presso il Centro Sperimentale di Cinematografia da 2012 al 2014. Dopo il diploma ha lavorato come autrice TV (Sconosciuti - 2015, Un posto al sole - 2016), sceneggiatrice (La Gente Resta, documentary, Special Jury Award at 33° Torino Film Festival - 2015) e drammaturga (Non lo so dire, Città del Teatro, Cascina - 2013, Escape, Teatro Stabile, Potenza - 2015, Non ce ne voglia Shakespeare, Teatro Stabile, Potenza - 2016, Lemmings - 2016). Dal 2014 al 2017 è stata autrice e consulente per Rai Ficion. Attualmente lavora a nuovi progetti relativi a documentari, serie tv, webseries, opere teatrali e film. È finalista del tredicesimo Premio Solinas (2016) con il dramedy “Posso piangere 5 minuti?”

Yasen Vasilev (1988) è un poeta e scrittore bulgaro. Ha studiato teatro presso accademie di Sofia e di Shangai. Autore di due raccolte di poesie e di numerose performance e di quattro opere teatrali The Walled In Ones (2012-2013, Nikolay Binev Theatre, Sofia; published by Asymptote), Borgestriptych (2014, Swatch Art Peace Hotel, Shanghai; 2016, DNK, Sofia), Elevation 506 (2015-2016, letture e workshops presso Theatre Drachengasse, Vienna; Red House, Sofia; Drama League of New York) and Ishmael (2016, Nau Ivanow, Barcelona, part of the PIIGS: dramaturgy of the crisis contest). È coerografo di Nutricula (2015-2016, Minsheng Museum, Shanghai; Atalaia Artes Performativas, Ourique e Lisbon, Portugal; Arts Printing House, Vilnius, Lithuania). Yasen è stato artista in residenza presso Swatch Art Peace Hotel, Shanghai (2014), KulturKontakt, Federal Chancellery of Austria a Vienna (2015) e The Drama League of NewYork (2016).


Hai partecipato? Lascia un commento ()


Banner La Taverna dei Corsari