Spettacoli, Aperte le iscrizioni al FLIPT – Festival laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali del Teatro Potlach



Dal 18 giugno al 1 luglio: 14 giorni di spettacoli, laboratori e Scuola del Teatro Potlach

Sono aperte le iscrizioni al FLIPT – Festival laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali del Teatro Potlach di Fara Sabina. Quattordici giorni di laboratori, spettacoli e dialoghi dedicati all’incontro e allo scambio creativo tra diverse culture della performance. Al centro di tutto l’attore: regia ed elementi fondativi della presenza scenica nelle culture orientali e occidentali.

Quest'anno il confronto avverrà tra artisti provenienti da Iran, Danimarca, Grecia, Germania, Polonia, India, Brasile, Iran e Italia, che porteranno al festival il proprio contributo attraverso la condivisione della propria personale esperienza teatrale.

Dal 18 giugno al 1 luglio, nella sede del teatro diretto da Pino Di Buduo, pedagoghi di livello internazionale si avvicenderanno nella conduzione di workshop dedicati alla regia e agli elementi fondativi della presenza scenica dell'attore nelle culture orientali e occidentali: dal 18 al 21 giugno il laboratorio “Commedia dell’arte: miniera di sapienza teatrale” con uno dei pià grandi maestri italiani, Claudio De Maglio, direttore dell’Accademia Nico Pepe di Udine; dal 22 al 24 giugno laboratorio “Esercizi di drammaturgia. Pensare per azioni” con Eugenio Barba e Julia Varley dell’Odin Teatret (Danimarca), dal 25 al 28 giugno laboratorio di Opera Tradizionale Cinese “Respiro e consapevolezza della perfotmace” con la grande interprete Tian Mansha (Cina).

Tutte le sere uno spettacolo di Teatro Potlach (Italia), Odin Teatret (Danimarca), Omma Studio (Grecia), Teatr Brama (Polonia), Fanatika Theatre (India), e molti altri. Ogni giorno la Scuola del Teatro Potlach: la mattina training fisico e vocale, il pomeriggio costruzione e preparazione del grandioso spettacolo “Città Invisibili”, a cui parteciperanno tutti gli artisti presenti al festival, un grande progetto multimediale e multidisciplinare. Un Festival sempre più grande e di ampio respiro, che porta a Fara Sabina e nel territorio reatino delle eccellenze artistiche e pedagogiche internazionali.


Hai partecipato? Lascia un commento ()


Banner La Taverna dei Corsari