Concerti, I Concerti nel Parco, autunno 2021



#RICOMINCIAMOdaqui

Ritorna la breve parentesi autunnale del festival, I Concerti nel Parco, Autunno 2021, che si svolgerà a Roma, al Teatro de’ Servi dal 6 ottobre al 23 dicembre, con una tappa a Palazzo Annibaldeschi a Monte Compatri il 12 dicembre.

I Concerti nel Parco,Autunno 2021 è sostenuto dal MIBAC Ministero per i Beni e le Attività Culturali Direzione generale dello Spettacolo dal Vivo, dalla REGIONE LAZIO con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo, ed è realizzata in collaborazione La Bilancia Produzioni – Teatro de’ Servi

Teresa Azzaro, direttore artistico della manifestazione, introduce così quest’edizione: “La breve parentesi autunnale della rassegna I Concerti nel Parco, torna con una importante novità. Per la prima volta si è immaginata una breve rassegna musicale organica a quella teatrale, in un piccolo ma effervescente e dinamico teatro romano, il Teatro de’ Servi, Questo da una parte per la necessità ineludibile di fare rete, che hanno gli organismi di spettacolo capitolini, per cercare di superare oggi, unendo le forze, la grave crisi conseguente alla pandemia ,dall’altra, per offrire più occasioni di lavoro e visibilità agli artisti italiani, giovani e meno giovani, in “crisi di astinenza” artistica…”

La rassegna declina anche in questa occasione quella che è la cifra stilistica multidisciplinare del festival estivo, ovvero la proposta nuove produzioni a cavallo tra musica, teatro, una programmazione frutto di una ricerca continua che spazia liberamente in territori eterogenei, indirizzata a pubblici diversi per età, gusti, provenienza sociale.

Inaugurazione, mercoledì 6 ottobre ore 20.00, con un evento in prima assoluta già sold out: “Music and dreams” del duo pianistico Barbara& Claudia, ovvero Barbara Cattabiani e Claudia Agostini. Si tratta di un progetto commissionato dal festival al duo e dedicato ai grandi protagonisti della musica minimalista del nostro tempo, nel quale si alternano senza soluzione di continuità gli ammalianti tableaux sonori di Nyman, Sakamoto, Thiersen, Hurwizt, Einaudi,,,

Si prosegue mercoledì 3 novembre ore 20.00 con un prima a Roma, “Storia, musica e parole in circolo”, una performance musico teatrale sulla avvolgente poetica di Jorge Luis Borges, con Illustrazioni e musica di Ginastera, Piazzolla, Turina e illustrazioni originali di Cristiano Scavolini. Ne sono interpreti il Trio Nahars, (Biancamaria Rapaccini violino,Alessandra Montani violoncello,Irene Franceschini pianoforte) e l’attrice Astra Lanz . Lo spettacolo è arricchito dalle illustrazioni originali e la scultura del Minotauro (personaggio simbolico caro a Borges) che traducono visivamente i contenuti poetici-musicali. .I continui rimandi del poeta ad altre culture, ad altri autori, storie, racconti, mitologie e considerazioni che aprono e lasciano aperte domande, può essere paragonato ad un viaggio. Più si procede più la vastità dell’universo di Borges appare, come tale, infinita. Ed è proprio questa sensazione di libertà sconfinata che le poesie,la musica e le illustrazioni in scena trasmetteranno.

Il martedì 30 novembre ore 20.00 è la volta di Aries Trio in “Coming back to life” .

Si tratta di un giovanissimo trio italo -tedesco formato da Carlotta Malquori, violino, Matthias Balzat, violoncello,Andrea D’Amato, pianoforte. Del Trio Aires che presenta di Arno Babadadjanyan il Piano Trio in Fa#minore, mai eseguito a Roma e il celeberrimo Trio op 8 n. 1 di Brahms, ha incredibilmente colpito la direzione artistica, oltre che la stratosferica padronanza tecnica, l’esuberante giovanile entusiasmo musicale ( che il titolo dato al concerto sottolinea) unito ad una notevole maturità interpretativa. Da non perdere.

Domenica 12 dicembre ore 18.00 in trasferta a Palazzo Annibaldeschi a Monte Compatri, si presenta “ Chopin al tempo di Chopin”, un lecture-recital su Pianoforte Gran coda Pleyel Carrè del 1839/40, uno strumento d’epoca del tempo del grande compositore polacco, Ne è protagonista il pianista italo – tedesco Anton Giacomo Bredow, rinomato studioso di settore, che alternerà interventi sulla poetica interpretativa di Chopin in riferimento specifico alle possibilità strumentali e dinamiche dei pianoforti del suo tempo, all’esecuzione di brani musicali dello stesso Chopin, a cui si fa riferimento nel talking.

Martedì 22 dicembre ore 18.30, replica ore 20,30, si ritorna al Teatro de’ Servi con “#Natalefuoridal tunnel”, il primo dei due ultimi appuntamenti con cui si va incontro al Natale ed alla fine dell’anno. Ne sono protagonisti tre Cori giovanili tra i più conosciuti e quotati della capitale, il Coro femminile Whit Us e il Coro di Voci Bianche Voces Angelorum, diretti da Camilla Di Lorenzo, ed il Coro misto Notevolmente, diretto da Marco Schunnach.

Alternandosi in interventi sezioni, a gruppi vocali o d’insieme daranno voce alla grande voglia di ricominciare a vivere ed cantare – passione che accomuna tutti questi giovani ragazzi – che il sentirsi “fuori dal tunnel” fa emergere. In repertorio brani di T. L. De Victoria, M. Leontovich,C. A. Carrillo,O. Dipiazza,T. L. De Victoria,G.P. Da Palestrina,M. Bruch,J.M. Martin,L.S. Bailey, J. Hadar, B. Schweitzer e Spiritual con body percussion

Mercoledì 23 dicembre ore 15.30 – replica 17.30 ultimo appuntamento della stagione autunnale ed auguri natalizi con un’altra nuova produzione in prima assoluta “Soldi & Soldati”, liberamente ispirato da Histoire Du Soldat di Igor Stravinsky ( in omaggio a 50 anni dalla morte) del Gruppo Teatrale BurattinMusica , su testo ed elaborazione scenica di Paola Campanini e Stefano Moretti ed elaborazione musicale di Roberta Vacca.Ne sono interpreti come attori,mimi e burattinai gli stessi Campanini e Moretti, Roberta Vacca , alle tastiere e strumenti a percussione e Francesco Pisanelli, violino.

Il testo dello spettacolo è tratto molto liberamente dal libretto di Charles-Ferdinand Ramuz (e soprattutto dalle fiabe di Afanasiev che ne furono la fonte di ispirazione). I BurattinMusica hanno però scelto di rendere più lieve e giocosa la storia, dando più spazio ad elementi fantastici e fiabeschi, buffi e grotteschi, amplificati dalla molteplicità delle tecniche utilizzate: sulla scena si alternano infatti attori in maschera, grandi marionette bunraku, sagome, pupazzi, ombre, in continuo dialogo ed interazione con i musicisti.

LUOGO: TEATRO DE’ SERVI

INDIRIZZO: Via del Mortaro, 22

ORARIO SPETTACOLI Orari vari

REGOLAMENTO PRESCRIZIONI ANTI COVID

Ingresso previa esibizione di Green Pass -

PARCHEGGIO

Parcheggio convenzionato – Via di Santa Maria in Via 11/13

BUS/METRO

Vari – Destinazione Roma Centro


Parteciperai all'evento? Lascia un commento ()