Altri eventi, ll vino nell'Antica Roma



Come tener unito un impero con accorgimenti geniali

Conferenza del dott. Henos Palmisano organizzata dal Circolo Culturale "Il Domenichino", è stata inserita nel programma delle manifestazioni del "Settembre Grottaferratese" patrocinato ed organizzato dal Comune di Grottaferrata. Dice il poeta Orazio: nessun albero prima della sacra vite pianterai, o Varo… e poi ,nessuna poesia scritta da bevitori d'acqua potrà vivere a lungo. Quindi il grande Orazio, ma non solo lui, tratta il vino come sacro nutrimento del corpo e dell'anima. Già nel II secolo prima di Cristo il vino diventa per Roma un vero e proprio business: l'ambasciatore di Roma. Più Roma allarga i suoi confini,

annettendo popoli e terre, e maggiormente ha bisogno di vino e derrate alimentari. Il vino, però ,è difficile da trasportare; la cosa più conveniente è piantare le viti là dove è più necessario: lungo il limes e nei posti più inaccessibili. La storia dell' Italia va di pari passo con la tradizione millenaria della nostra gastronomia. L'Italia è l'unico paese al mondo che può vantare un piatto (ma anche un vino) tipico in ogni regione.


Hai partecipato? Lascia un commento ()


Banner La Taverna dei Corsari